Menu
Cerca
Lesmo

Parte in Brianza il primo torneo di calcio dedicato a persone sovrappeso

Un'iniziativa di assoluto valore che coniuga vita sana, attività fisica e spirito di gruppo. Gli atleti saranno seguiti da un allenatore e da un nutrizionista.

Parte in Brianza il primo torneo di calcio dedicato a persone sovrappeso
Attualità Vimercatese, 09 Giugno 2021 ore 13:05

Parte in Brianza il primo torneo di calcio dedicato a persone sovrappeso. Si chiama "Fat & Football" ed è una iniziativa di assoluto valore che punta a lanciare messaggi positivi sulla vita sana, attività fisica e spirito di gruppo. Il fischio d'inizio si terrà il 17 giugno al Centro sportivo di Lesmo.

Parte in Brianza il primo torneo di calcio dedicato a persone sovrappeso

E' l’unica competizione calcistica in cui vince... chi perde. Non parliamo delle partite ovviamente, ma del peso corporeo dei calciatori che scendono in campo. Proprio così, perché il prossimo 17 giugno prenderà il via al Centro sportivo di Lesmo, casa dell’«Ac Leon», il primo torneo della Brianza del circuito «Fat & Football» interamente dedicato a persone sovrappeso. Non si tratta affatto di una goliardata, ma di un’iniziativa di assoluto valore che in alcune parti d’Italia è già realtà grazie a Davide Gillo, principale promotore di questo innovativo progetto.

«Il messaggio di fondo che vogliamo trasmettere è relativo alla sensibilizzazione su questa condizione che oggi riguarda moltissime persone, me compreso - sottolinea il diretto interessato - I concetti che vogliamo promuovere sono quelli sull’importanza della vita sana, dell’attività fisica, ma anche dello spirito di gruppo che in questo caso rappresenta uno strumento per riuscire a superare quella che a tutti gli effetti è una situazione di difficoltà. Insomma, in questo torneo, che potrebbe diventare un campionato qualora l’adesione dovesse essere positiva, l’aspetto prettamente sportivo passa decisamente in secondo piano».

Gol in campo e... sulla bilancia

Il risultato del campo infatti conta fino a un certo punto, perché il verdetto che incide davvero è quello della bilancia. Tra una partita e l’altra i giocatori di ogni squadra (seguiti passo passo da un nutrizionista) si pesano e ogni chilo perso è cruciale per l’assegnazione di gol (e punti) extra. Quindi una squadra può anche perdere la propria partita sul rettangolo verde, ma la somma del peso smaltito dai suoi componenti può di fatto ribaltare l’esito dell’incontro: un bel modo per incentivare tutti a dare il massimo, sia in campo, dove comunque ognuno è libero di andare al proprio ritmo, che fuori.

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE DI VIMERCATE IN EDICOLA A PARTIRE DA MARTEDI' 8 GIUGNO

Necrologie