Attualità
Il caso

Pizzigallo: "Non sono un no-vax ma non farò il vaccino"

La posizione di Eugenio Pizzigallo, comandante in pensione della stazione dei Carabinieri di Nova Milanese

Pizzigallo: "Non sono un no-vax ma non farò il vaccino"
Attualità Desiano, 10 Settembre 2021 ore 15:46
"Non sono un no-vax ma non farò il vaccino": questa è la posizione di Eugenio Pizzigallo, comandante in pensione della stazione dei Carabinieri di Nova Milanese.

Ha contratto il Covid-19 a marzo 2020

"Non sono un no-vax ma non farò il vaccino". Eugenio Pizzigallo è il comandante in pensione della stazione cittadina dei Carabinieri di Nova Milanese e attuale presidente della sezione novese dell’Associazione nazionale carabinieri. Il maresciallo è stato uno dei primi a contrarre il Covid-19 nel 2020 e i suoi anticorpi hanno ancora valori molto alti, pari a 185, da qui la decisione di non sottoporsi alla vaccinazione.

E' donatore di plasma iperimmune

Pizzigallo in tutti questi mesi ha donato 8,4 litri di plasma, in dodici diverse sedute. E ora che il dibattito infiamma l’Italia, si chiede perché mai debba fare il vaccino per ottenere il Green pass: «E’ un controsenso - spiega - Per donare il plasma sono più che idoneo, perché ho un’alta presenza di anticorpi, ma per andare al ristorante e allo stadio mi dovrei prima iniettare il vaccino? Tra poco ho il matrimonio di mia figlia e dovrò fare il tampone per ottenere il Green pass. Ma perché, mi chiedo, quando i miei anticorpi sono uguali se non superiori a chi si è sottoposto al vaccino?».

"Non sono no-vax"

Pizzigallo non ci sta a passare per contestatore del vaccino: «Si sente dire in televisione che l’Italia è divisa tra chi si è vaccinato e chi è no-vax. Io non ci sto: non sono assolutamente contro i vaccini, ma di fatto nessuno ha considerato la mia condizione. E sicuramente non sarò l’unico».
Pizzigallo, che da avisino è sempre sotto controllo, effettua ogni mese l’esame sierologico: «Se dovesse emergere che i miei anticorpi non sono più presenti in una quantità significativa, andrei subito a vaccinarmi – ha specificato – Ora, però, anche dietro consiglio dei medici con i quali mi sono consultato, non lo farò».
Necrologie