Attualità
Salute Donna

Premiata in Senato Mancuso con la sua onlus

Un riconoscimento per l'impegno nei confronti dei malati oncologici

Premiata in Senato Mancuso con la sua onlus
Attualità Monza, 15 Novembre 2021 ore 11:54

Un premio per essersi distinta nell’attività di volontariato oncologico, che ha voluto dedicare alle volontarie che non ci sono più. Sabato la monzese Anna Mancuso, presidente di Salute donna onlus, ha ritirato in Parlamento il riconoscimento nell’ambito del premio «Volontari costruttori del bene comune» dalle mani della presidente del Senato Elisabetta Casellati.

Premiata in Senato

«Quando è arrivata la telefonata non potevo crederci. Emozionante? Molto di più! - ha spiegato Anna Mancuso, seguita in diretta su Rai da tutte le sue volontarie - Sono passati 27 anni da quando misi la prima pietra a Monza, oggi diventata la casa della rinascita durante e dopo il cancro. Sono i nostri 400 volontari, medici, psicologi infermieri, imprenditori e tante altre figure a fare da pilastri per renderla solida e accogliente la casa della rinascita».

La dedica ai volontari in Cielo

Mancuso, lei stessa l'esempio vivente di come il cancro si possa sconfiggere, ha dedicato la sua vita nell'aiutare i malati oncologici, ben oltre i confini di Monza. E' stata anche senatrice ma - ha rivelato - l'emozione sabato è stata più forte di quando in Senato ci era stata come politica. «Voglio dedicare il premio alle nostre volontarie volate in cielo: Licia, Franca, Alberta, Gianna Mariaelena, Moira, Nancy e Maria Pia. Ma anche a tutte le persone che stanno combattendo il cancro e anche a chi è guarito. Voglio dedicarlo a tutti quelli che insieme a noi fanno la differenza per il loro impegno nella lotta contro il cancro: vincendo la solidarietà si vince tutti».

Necrologie