Attualità
Monza

Questa mattina il saluto di commiato al Maresciallo dei Carabinieri Ferdinando Ditaranto

Ora si occuperà della formazione di futuri ispettori a Firenze 

Questa mattina il saluto di commiato al Maresciallo dei Carabinieri Ferdinando Ditaranto
Attualità Monza, 03 Marzo 2023 ore 13:00

Questa mattina, venerdì 3 marzo, si è tenuto il saluto di commiato del Maresciallo Maggiore dell’Arma dei Carabinieri, Ferdinando Ditaranto, Referente dell’Area Reati Informatici presso la Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica di Monza.

Questa mattina il saluto di commiato al Maresciallo dei Carabinieri Ferdinando Ditaranto

Il Maresciallo Ditaranto, figura di grandissima esperienza, ha contribuito, nel 2012, sotto il profilo tecnico all’istituzione dell'Area specialistica proprio presso la Procura della Repubblica di Monza, coordinandone l’attività e curandone lo sviluppo tecnologico.

Eccellenza nel settore di livello nazionale, perfezionatosi in Computer Forensics ed Investigazioni Digitali presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Milano, vanta un’esperienza decennale come docente di Informatica Giuridica del Corso di laurea magistrale in Giurisprudenza, ed è stato anche docente del Corso di Perfezionamento in Crimini Informatici ed Investigazioni Digitali e per il Master di II livello in Cybersecurity presso il Dipartimento di Informatica. Svolge inoltre attività di docenza presso l’Istituto Superiore Tecniche Investigative dell’Arma dei Carabinieri e presso la Scuola Superiore della Magistratura.

Le pubblicazioni

E' anche coautore di pubblicazioni scientifiche adottate come testo di insegnamento presso l’Università degli Studi di Milano e di caratura internazionale. Tra queste, una nel 2021, è stata anche oggetto di divulgazione presso l’Agenzia CEPOL dell’Unione Europea che si occupa della formazione delle Forze di Polizia europee.

Nel corso del prestigioso incarico ricoperto presso la sede giudiziaria ha supportato le attività d’indagine condotte dai Magistrati attraverso metodologie di investigazione digitale e di analisi forense dei dispositivi elettronici sequestrati nel corso delle operazioni di polizia.

Per l’impegno profuso e per i risultati ottenuti, nell’anno 2019, è stato insignito dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, del titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica.

Ora si occuperà della formazione di futuri ispettori a Firenze

Il Maresciallo fornirà ora il proprio contributo professionale per la formazione specifica dei futuri ispettori dell’Arma, ufficiali di polizia giudiziaria, presso l’Istituto Studi Professionali della prestigiosa Scuola Marescialli e Brigadieri dell’Arma dei Carabinieri con sede in Firenze.

Seguici sui nostri canali
Necrologie