Attualità
Seregno

Nuova referente per il Centro diurno di Seregno

La psichiatra Benedetta Grasso, che lavora per Asst Brianza dal 2014, è subentrata a Maristella Rossini in pensione dopo quindici anni nella struttura.

Nuova referente per il Centro diurno di Seregno
Attualità Seregnese, 27 Ottobre 2021 ore 11:52

Dal primo ottobre è Benedetta Grasso la referente del Centro diurno di Seregno, che fa parte del Dipartimento di salute mentale dell'Asst Brianza. La
psichiatra è subentrata a Maristella Rossini, in pensione dopo quindici anni di attività.

Nuova referente per il Centro diurno di Seregno

Benedetta Grasso, dal primo ottobre scorso, è la nuova referente del Centro diurno di Seregno, struttura che fa parte del Dipartimento di salute mentale dell'Asst Brianza. La psichiatra è subentrata a Maristella Rossini, in pensione dopo quindici anni di attività. Benedetta Grasso è in Asst dal 2014, in attività presso il Cps di Seregno: in precedenza aveva lavorato in una clinica riabilitativa psichiatrica.

L'attività al Centro diurno

Attualmente sono un’ottantina gli utenti in carico al Centro diurno di via Oliveti: sono persone che presentano situazioni croniche, ma anche soggetti agli esordi psicotici. Una buona parte proviene dai territori che afferiscono alla struttura di Seregno, ma anche da Besana e Carate per esempio. “Dopo la grande ondata del Covid, questa estate sono ripartite tutte le attività riabilitative e risocializzanti - ricorda Benedetta Grasso - Da quelle motorie, come il nuoto, la palestra e l’acquagym, all’arteterapia con la collaborazione dell’Accademia di Brera di Milano". Fra le attività di gruppo anche musicaterapia, cucina, bricolage e laboratorio di ceramica.

L'esperienza di scrittura creativa

La struttura dell'Asst Brianza propone anche l’esperienza di scrittura creativa autobiografica, che ha dato avvio al concorso letterario “Raccontarsi”, nato dalla collaborazione con l’associazione Il Muretto onlus. "Il tema del concorso, che si rivolge a tutti gli utenti dei dipartimenti di salute mentale della Brianza - spiega la psichiatra - è un breve racconto di momenti, fasi ed episodi significativi della propria esistenza”. La domanda di partecipazione, insieme al regolamento del premio sono scaricabili dal sito dell’Asst ( www.asst-brianza.it ) e da quello del Muretto (www.ilmurettoonlus.it).

 

Necrologie