Attualità
La natura nel cuore della città

Riapre l'Oasi Legambiente: incontri e visite per conoscere la biodiversità

Si potrà tornare a visitare l'area di piazza Castello, a Monza

Riapre l'Oasi Legambiente: incontri e visite per conoscere la biodiversità
Attualità Monza, 15 Novembre 2021 ore 10:49

Riapre l'Oasi Legambiente di piazza Castello, a Monza: incontri e visite per conoscere la biodiversità.

Riapre l'Oasi Legambiente: incontri e visite

Il primo incontro è previsto per mercoledì, il 17 ottobre 2021, alle ore 21 al centro civico di Cazzaniga. L'evento permetterà a chi vi assisterà di immergersi nell'atmosfera dell'Oasi, grazie a un video realizzato in primavera 2021 con un drone. Sabato mattina, invece, è prevista una visita all'Oasi. Per ragioni di sicurezza questo primo sopralluogo è riservato ai soci, anche se, chi vorrà, potrà iscriversi sul posto la mattina stessa.

"Un'opera di valorizzazione dell'area"

"Da novembre 2020 il nostro circolo ha ripreso la gestione dell’area, cioè ha ripreso il percorso di cura e di valorizzazione dell'area, iniziato nei primi anni del 2000 e poi sospeso nel 2014 - hanno fatto sapere le referenti di Legambiente Monza - In questi mesi i nuovi volontari hanno iniziato a conoscere l'area,  effettuato la manutenzione del verde e cominciato a piantare varie specie vegetali autoctone, per renderla più bella e più ricca di biodiversità".

Sotto la guida esperta della agronoma Tina Ponzellini, sono stati piantati esemplari di carpino bianco, prugnolo selvatico, pero selvatico, biancospino, tifa, giglio d'acqua e altri, tutti forniti da Ersaf. "Tutte queste attività sono andate molto a rilento a causa dei vincoli imposti dalla pandemia - hanno proseguito - Però a metà ottobre è stato fatto un importante intervento di pulizia dell'area con i volontari della Protezione civile di Monza, e a fine ottobre abbiamo potuto anche piantare i cartelli con i nomi degli alberi, realizzati dal Centro Diurno".

In corso i lavori di sistemazione idraulica

 Tutto pronto, dunque, per riaccogliere i cittadini, dunque, anche se con qualche limitazione. "Purtroppo al momento la zona è interessata dal progetto dell'Agenzia Interregionale per il Fiume Po dedicato ai lavori di sistemazione idraulica lungo il fiume Lambro nel centro abitato di Monza, il che ci ha reso impossibile eseguire alcune opere per mettere in completa sicurezza l'area e poter aprire liberamente al pubblico l'ingresso all'area".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie