Attualità
Usmate Velate

"Sala Carlo": serranda abbassata per sempre

Ha chiuso definitivamente, dopo 62 anni di attività, il negozio di attrezzatura per agricoltura e giardinaggio di via Medaglie d’Oro.

"Sala Carlo": serranda abbassata per sempre
Attualità Vimercatese, 16 Gennaio 2022 ore 23:15

Ha chiuso, dopo 62 anni di attività, lo storico negozio «Sala Carlo». All’angolo tra via Medaglie d’Oro e corso Italia a Usmate Velate, per oltre mezzo secolo è stato un punto di riferimento della zona per la vendita e l’assistenza di attrezzi e macchine per l’agricoltura e il giardinaggio.

"Sala Carlo": serranda abbassata per sempre

«Abbiamo raggiunto l’età pensionabile e le nostre figlie hanno preso strade diverse - spiegano i titolari Carlo Garancini e Bianca Sala - Quindi, complice la difficoltà di trovare personale d’officina qualificato e qualcuno che proseguisse l’attività, con molto dispiacere abbiamo deciso che era arrivato il momento di chiudere».

La storia

Tutto ha avuto inizio nel 1959 quando i genitori di Bianca, Carla e Carlo Sala, giungono a Usmate da Verderio e, con grandi sacrifici, costruiscono una prima unità costituita dalla loro abitazione e da un capannone adibito a rivendita e riparazione: «Allora l’attività era improntata esclusivamente sull’agricoltura con il commercio di trattori e mezzi agricoli - racconta Bianca - e i miei genitori durante la stagione estiva offrivano anche un servizio di trebbiatura con braccianti provenienti da tutta Italia. Mio papà capeggiava una squadra di lavoro e mia mamma un’altra, un ruolo insolito per una donna a quei tempi».
Nel 1985, l’attività viene rilevata da Carlo e Bianca che nei decenni successivi ampliano l’esposizione fino alle dimensioni attuali: «Su intuizione di mio marito abbiamo privilegiato il settore del giardinaggio e organizzato l’officina in modo sempre più professionale. Una scelta centrata che ci ha permesso di costruire le basi per un’attività duratura che ha resistito alle crisi economiche e alla pandemia».

Il riconoscimento

Nel 2009, per il cinquantesimo di attività, i titolari hanno ricevuto il riconoscimento di «Negozio storico» dalla Regione Lombardia: «Abbiamo sempre puntato all’innovazione e siamo stati pionieri per certi prodotti - spiega Carlo - Dalla mitica falciatrice Bcs che sostituiva la falce siamo arrivati a commercializzare i robot rasaerba e gli attrezzi a batteria conquistando una posizione all’avanguardia nel settore. Questo è per noi motivo di orgoglio e soddisfazione. Decidere di chiudere un’attività che funziona non è stato facile e ci ha lasciato un po’ di amaro in bocca. Spiace lasciare disorientati i clienti che sono sempre stati il valore aggiunto della nostra attività. Quando hanno saputo della chiusura, ci hanno emozionato con le loro dimostrazioni d’affetto e di stima. Il riconoscimento della nostra professionalità e competenza è stata la ricompensa per i nostri sforzi. Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti quelli che ci hanno sostenuto in questi anni».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie