Attualità
difendiamo la cultura

"Salviamo i reperti della vecchia stazione di Monza"

La proposta è giunta dallo studioso Adalberto Spadari a seguito degli scavi nello scalo

"Salviamo i reperti della vecchia stazione di Monza"
Attualità Monza, 02 Settembre 2022 ore 18:11

"La vecchia stazione ferroviaria di Monza è un tesoro che tutelato": a chiederlo è lo studioso Adalberto Spadari

Gli scavi in stazione

Valorizzare l’illustre storia della vecchia stazione di Monza.

E’ questa l’idea lanciata dal giovane conferenziere e studioso di storia locale Adalberto Spadari in merito ai lavori di scavo, portati avanti da Rfi nei mesi scorsi per la costruzione di una nuova palazzina, che hanno interessato la stazione ferroviaria cittadina e che hanno fatto riemergere alcuni reperti dell’allora prima stazione ferroviaria del Nord Italia, inaugurata nel 1840 all’altezza del cavalcavia di largo Mazzini, e del Castello Visconteo.

"Un cartello per ricordare il monumento"

"E’ giusto ricordare quel monumento ormai scomparso perché ci racconta l’evoluzione della città nell’800 - ha spiegato Spadari - Monza non era infatti solo la città ove risiedevano i sovrani ma anche un polo piuttosto importante dal punto di vista commerciale. Sarebbe importante, e basterebbe anche solo un cartello esplicativo".

 

Il servizio completo sul giornale di Monza in edicola questa settimana

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie