Attualità
Desio

Salviamo la cupola: nuovi appuntamenti a ottobre, sul palco è tornato il Coro Città di Desio

Prosegue la raccolta fondi per il restauro della copertura della Basilica, rovinata dal maltempo.

Attualità Desiano, 14 Ottobre 2021 ore 11:54

Salviamo la cupola di Desio, continuano gli appuntamenti di ottobre per la raccolta fondi per il ripristino della copertura della Basilica. Intanto, il Coro Città di Desio è tornato a esibirsi.

Salviamo la cupola, continuano gli appuntamenti

Nella Basilica SS. Siro e Materno di Desio,  il Coro Città di Desio è  tornato a proporre un concerto per la prima volta dopo lo scoppio della pandemia. Con i suoi trentacinque anni di storia, il Coro Città di Desio è una realtà apprezzata e conosciuta ben oltre i confini cittadini e regionali. Con consolidata passione e competenza il Maestro Enrico Balestreri ha guidato il gruppo canoro in un percorso partito dalla polifonia del Cinquecento fino alle esperienze musicali del Novecento, proponendo un ascolto ricco di tensioni emotive di grande suggestione. Monsignor Gianni Cesena ha sottolineato come “arte, bellezza e fede si sono incontrate nell’occasione del concerto”, invitando tutti a continuare a seguire le proposte culturali a sostegno del progetto "Salviamo la cupola", ovvero la campagna di raccolta fondi per il restauro di uno dei principali simboli di Desio.

Venerdì si esibisce il gruppo Interplay

Il prossimo fine settimana in programma due nuovi appuntamenti, questa volta nel teatro Il Centro di via Conciliazione 17. Venerdì 15 ottobre, alle 21, si esibisce il gruppo Interplay, un progetto culturale nato al Politecnico di Milano nel 2017. Il suo obiettivo è sperimentare la fusione di diverse culture musicali in un mix insolito dai sapori jazz e fusion. I componenti del gruppo sono di provenienza variegata (Italia, Usa, Russia, Perù, Serbia) e portano con sé culture musicali e generi diversi (jazz, rock, blues, fusion, folk e classica). Viene proposto un breve viaggio musicale, con brani originali dai ritmi e armonie inusuali, con echi tradizionali macedoni, balcani, mediorientali e spagnoli, per raccontare cosa appassiona e cosa influenza i componenti del gruppo che sono: Augusto Sarti (tastiere, percussioni, sax), Marco Falcon Medrano (batteria e percussioni), Roberto Diazzi (basso elettrico), Maurizio Indiano (chitarra elettrica), Tsimur Shved (sassofoni tenore e soprano), Marco Giussani (chitarre acustica e classica), Kevin Sarti (pianoforte, vibrafono e percussioni) e Andriana Takic (voce e guitarele).

Sabato tocca al gruppo locale il Logos

Sabato 16 ottobre, sempre alle 21, si replica con un notissimo gruppo locale, il Logos. Nato negli anni ottanta, il gruppo ha annoverato tra le sue fila innumerevoli musicisti. La prima formazione cresciuta attorno al rock progressive e che ha prodotto anche diversi brani inediti era composta da Marco Mariani, Giulio Zorloni, Mario Gentiluomo, Ciro Cannarozzo, Remo Buzzi e l’indimenticato Corrado “Charlie” Calori. Successivamente la band ha esplorato il pop/rock d’autore suonando cover dei Pink Floyd, Led Zeppelin, Pino Daniele, Vasco Rossi con diversi interpreti, come Salvatore Sorgiovanni, Roberto Corti, Fabio Rinaldi, Carla Pizzol e Alessandra Marchetto. La band continua oggi la propria avventura sui palcoscenici della Brianza grazie ad un fortunato mix di passione musicale ed amicizia.

A ottobre anche Cai e Arden

Per ciascuno degli eventi il biglietto di ingresso è di euro 10. Gradita la prenotazione attraverso mail teatroilcentrodesio@libero.it", telefonando al numero 0362.626266 oppure direttamente nel foyer del teatro ogni lunedì, ore 17-19. Stesse modalità per i due eventi della settimana successiva, entrambi previsti sempre in teatro, alle ore 21. Venerdì 22 ottobre, in collaborazione con la sezione desiana del Club Alpino Italiano, incontro con l’alpinista Mario Panzeri (ingresso libero, ma su prenotazione). Sabato 23 ottobre, torna la Foresta di Arden di Roberta Parma con lo spettacolo “… d’Altro Canto”.

Necrologie