Attualità
Pubblica amministrazione

Servizi digitali, il Comune di Desio partecipa a cinque bandi PNRR

Due progetti hanno già ricevuto il contributo di 60mila euro per l'adozione di PagoPA e per l’estensione di SPID e CIE

Servizi digitali, il Comune di Desio partecipa a cinque bandi PNRR
Attualità Desiano, 09 Agosto 2022 ore 17:07

Servizi digitali, il Comune di Desio partecipa a cinque bandi PNRR. Due progetti hanno già ricevuto il contributo di 60mila euro per l'adozione di PagoPA e per l’estensione di SPID e CIE

Servizi digitali, il Comune di Desio partecipa a cinque bandi PNRR

Adozione alla Piattaforma PagoPA, Estensione dell'utilizzo delle piattaforme nazionali di identità digitale, Adozione App IO, Abilitazione al Cloud per le PA locali ed Esperienza del cittadino nei servizi pubblici: sono questi i finanziamenti richiesti dal Comune di Desio nell’ambito delle risorse stanziate per i Comuni dal PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) per la transizione digitale delle Pubbliche Amministrazioni.  Il progetto del Ministero per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale si chiama Identità Digitale 2026.

Chiesti fondi per 630mila euro

Per i cinque bandi  il totale dei finanziamenti richiesti è di 630.796 euro, due progetti hanno già ricevuto il decreto di assegnazione di 61.346 euro: 47.346 euro per l’adozione a PagoPA e 14mila euro per l’estensione di SPID e CIE. Gli altri bandi sono stati "accettati", ma non è ancora arrivata l’ufficialità della somma stanziata.

I progetti nel dettaglio

Ecco i dettagli dei progetti: Adozione piattaforma PagoPA e Adozione App IO: potenziare il sistema pagoPA, la piattaforma digitale per i pagamenti verso le Pubbliche Amministrazioni, e l’app IO, quale principale punto di contatto tra Enti e cittadini per la fruizione dei servizi pubblici digitali.
<Estensione dell'utilizzo delle piattaforme nazionali di identità digitale - SPID CIE:  favorire l'adozione dell’identità digitale (Sistema Pubblico di Identità Digitale, SPID e Carta d'Identità Elettronica, CIE) e dell'Anagrafe nazionale della popolazione residente (ANPR).

Abilitazione al Cloud per le PA locali: implementare un programma di supporto e incentivo per migrare sistemi, dati e applicazioni delle pubbliche amministrazioni locali verso servizi cloud qualificati.

Esperienza del cittadino nei servizi pubblici: migliorare l'esperienza dei servizi pubblici digitali definendo e promuovendo l’adozione di modelli collaudati e riutilizzabili per la creazione di siti internet e l’erogazione di servizi pubblici digitali.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie