Attualità
Desio

Si accende il Natale: luminarie per 40 giorni ma a basso consumo

Il Comune sostiene le spese per le luminarie. Il sindaco: "Sarà comunque un’operazione all’insegna del risparmio, nel rispetto della crisi energetica che stiamo tutti vivendo".

Si accende il Natale: luminarie per 40 giorni ma a basso consumo
Attualità Desiano, 01 Dicembre 2022 ore 14:55

Si accende il Natale: luminarie per 40 giorni ma a basso consumo. A differenza di altri Comuni limitrofi, come ad esempio Meda e Limbiate, Desio avrà le luminarie, ma a basso consumo energetico. Salvare il Natale e il risparmio energetico: questi gli obiettivi dell’Amministrazione comunale che ha deciso di non rinunciare alle luminarie, importante attrazione della città durante il periodo natalizio, e di adottare allo stesso tempo tutte le soluzioni possibili per ridurre i consumi e, di conseguenza, i costi energetici.

Si accende il Natale, previsti 228 fili luminosi

Sono previsti 228 fili luminosi in centro città, con un minimo dispendio di soli 42 watt a filo, e 6 luminarie con gli "Auguri" da parte di tutta l’Amministrazione comunale nei quartieri. “Desio si illuminerà a partire dal 3 dicembre sino all’8 gennaio per un totale di 40 giorni. Sarà comunque un’operazione all’insegna del risparmio, nel rispetto della crisi energetica che stiamo tutti vivendo – affermano il sindaco Simone Gargiulo e l’assessore agli Eventi Andrea Civiero - Anche quest'anno sarà il Comune a occuparsi direttamente di organizzare e pagare le luminarie, come segno di sostegno ai commercianti e come segnale a tutta la comunità”.

Problemi tecnici per la temporizzazione

In fase di allestimento delle luminarie, per un problema di natura tecnica imprevisto, non è stato possibile temporizzare le luci, fanno sapere dal Comune, come invece anticipato e pattuito in fase di affidamento a seguito di un bando pubblico, per cui le luminarie rispetteranno le medesime accensioni dell'illuminazione pubblica. Le luci sono comunque a basso consumo, per contenere i costi.

Saranno illuminati diversi punti sul territorio "come simbolo di unità e coesione, coinvolgendo sia il centro che i quartieri". Proseguono gli amministratori:

“Vogliamo che in questi tempi bui le luminarie siano un segno di vita e speranza che incoraggi i desiani a guardare oltre le difficoltà. Per questo abbiamo scelto di non rinunciare agli allestimenti luminosi, oltre agli alberi di Natale che, come ogni anno, addobberanno piazza Conciliazione e, per la prima volta, i quartieri, coprendo tutte le spese necessarie".

Aggiunge Samantha Baldo, Assessore al Commercio: "E’ impensabile in questo momento chiedere alle nostre imprese e agli esercizi commerciali uno sforzo economico, così come immaginare la nostra Desio senza luci e senza il calore che questo periodo dell’anno regala".

Queste le vie che saranno illuminate

Queste le vie che saranno illuminate: Corso Italia (da piazza Conciliazione a via Gabellini), via Garibaldi (da piazza Conciliazione a via Milano), via Conciliazione, via Pio XI, piazza Cavour, via Lampugnani (fino all’altezza dei cancelli di Villa Tittoni), via Matteotti (da via Garibaldi a via Trezzi), via Gramsci, via Lombardia (fino a via XXV Aprile), via Borghetto (da via Garibaldi a via Trezzi), via Grandi (da via Garibaldi a via Pozzo Antico), via Diaz (da corso Italia a via Rimembranze) e via Fratelli Cervi.

Alberi di Natale in centro e nei quartieri

Ci saranno alberi di Natale in centro e nei quartieri. Un abete del Caucaso è stato posizionato in piazza Conciliazione. Altro circa 7/8 metri, è stato decorato con 400 palline e illuminato con circa 7200 microluci a led e con assorbimento di 270w. Altri sei abeti di circa 4 metri di altezza, addobbati con circa 120 palline e illuminati con circa 1200 microluci a led (assorbimento 45w) sono previsti nei quartieri: nel quartiere San Carlo in via Mazzini angolo via Trincea delle Frasche, a San Pietro e Paolo in piazza Giovanni XXIII,  a San Giovanni-Bolagnos in via di Vittorio, a Spaccone nei giardinetti di via Martiri delle Foibe, nel quartiere Stazione in via Tommaso Tittoni e a San Giorgio in piazza Carendon.

Seguici sui nostri canali
Necrologie