Attualità

Smalto semipermanente: come rimuoverlo

Smalto semipermanente: come rimuoverlo
Attualità 10 Novembre 2021 ore 06:21

Lo smalto semipermanente è ideale per quelle donne che non hanno tempo di applicare e rinnovare lo smalto ogni due o tre giorni. E non vogliono comunque rinunciare ad avere delle mani belle e curate.

I migliori semipermanenti durano fino a 3 settimane con una lucentezza permanente. Fanno sì che, in modo impercettibile all’occhio, aumenti lo spessore delle unghie, rendendole più resistenti e belle.

Data l’ottima resistenza, si deve mettere in conto che la rimozione, pur essendo semplice e veloce, deve avvenire con un solvente apposito e seguendo qualche accorgimento particolare. C'è chi sceglie di affidarsi all'estetista, ma l'operazione può essere effettuata senza problemi anche tra le mura domestiche. Ecco come.

Step 1: la preparazione dell'unghia

Prima di procedere alla rimozione dello smalto semipermanente è possibile limare leggermente la superficie delle unghie, per togliere lo strato più lucido e permettere al solvente di penetrare più a fondo. Questa operazione va fatta in modo delicato, per non rischiare di danneggiare l’unghia sottostante. Lo scopo di questo primo passaggio è eliminare lo strato più superficiale, quello lucido, senza andare oltre.

Step 2: la rimozione dello smalto semipermanente

Il modo migliore per levare lo smalto semipermanente senza rovinare le unghie è imbevere dei dischetti di cotone con l’apposito solvente (o utilizzare dei pad pronti all'uso), da applicare su ogni unghia. Ricoprire le unghie “impacchettandole” con della carta stagnola e lasciare in posa per circa 15 minuti. Quando si toglierà la stagnola, lo smalto verrà via da solo. Se dovesse rimanere qualche residuo, basterà rimuoverlo con un bastoncino di legno.

Smalto semipermanente, cosa fare dopo la rimozione

Una volta rimosso lo smalto semipermanente, il consiglio è quello di applicare un olio idratante e stendere uno smalto rinforzante, oppure procedere con una nuova applicazione dello smalto semipermanente.

Ora non resta che scegliere il colore per la prossima manicure!

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie