Attualità
Ampliamento

Spuntano otto nuove stazioni di bike sharing

L'abbonamento annuale costa 30 euro. E la Provincia di Monza e Brianza sottoscrive una convenzione per i dipendenti

Spuntano otto nuove stazioni di bike sharing
Attualità Monza, 07 Giugno 2022 ore 17:24

Otto nuove stazioni di «bike sharing» per un totale di 80 nuove colonnine per la condivisione delle biciclette. In collaborazione con Monza Mobilità, gestore del servizio, il Comune di Monza sta ulteriormente potenziando la  «sharing mobility», promuovendo l’utilizzo di mezzi non inquinanti, leggeri e poco ingombranti.

La nuove stazioni di bike sharing

Alle prime sette installate sei anni fa grazie a un contributo regionale (posizionate in largo XXV Aprile/Municipio, via Sempione, Parco di Monza/viale Cavriga, ospedale San Gerardo, via Arosio – Stazione FS, piazza Castello – Urban Center e via Petrarca/piazza Citterio), si sono poi aggiunte nel 2019 altre sei stazioni, finanziate con un investimento di 286mila euro nell’ambito del progetto «Mobiscuola»: via Prina (Prefettura), viale Libertà (LibertHub), via Correggio (INPS), piazza Podgora (IPSIA), via Solferino (Ospedale Vecchio) e via Iseo (Circoscrizione), oltre a una nel 2021 al Ponte Colombo.
Le otto nuove stazioni di «bike sharing», per un investimento di poco superiore a 400mila euro (di cui 300mila provengono dal Ministero della Transizione Ecologica nell’ambito del progetto «Primus», Programma di incentivazione della mobilità urbana sostenibile) - si trovano in via Grigna (Polo Istituzionale), piazza Bonatti (centro civico), via Mameli (centro civico), via Pitagora (Triante centro sportivo), via Enrico da Monza (polo NEI - Nucleo Educativo Integrato), via Foscolo/angolo via Ferrari (INAIL), piazza Garibaldi (Tribunale) e Monza Sobborghi (Stazione FS).
Con queste nuove installazioni, le stazioni di bike sharing salgono a 22, con 80 colonnine di presa e consegna in totale e oltre 120 biciclette “condivise” complessive circolanti sul territorio e disponibili per la collettività.

Le caratteristiche tecniche delle bici

Le biciclette hanno un  telaio in alluminio da 26”, manubrio con cestino integrato porta oggetti con cavo elastico, luce anteriore e posteriore a led protette da griglia metallica, dinamo integrata nel mozzo, cambio a tre velocità Shimano integrato nel mozzo, freno anteriore e posteriore a tamburo, campanello a rotazione integrato al manubrio, sella con dispositivo anti asportazione, cannotto telescopico con tacche per riferimento altezza, copertoni antiforatura pieni (senza camera d’aria), cavalletto e QR CODE parafango posteriore, per indirizzamento veloce all’ APP BicinCittà.

L'accordo con la Provincia

La Provincia di Monza e Brianza, nell’ambito delle iniziative di mobility management dell’Ente, ha stipulato con Monza Mobilità una convenzione che permette l’utilizzo del bike sharing a tariffa scontata ai dipendenti della Provincia che useranno la bici con abbonamento annuale. La convenzione può diventare oggi operativa, grazie all’installazione della stazione di bike sharing di via Grigna. L’accordo verrà esteso ad altri Enti e grandi aziende, dotate di un mobility manager e di un Piano di Spostamento Casa-Lavoro. In questo modo Monza Mobilità vuole incentivare forme di mobilità sostenibile e attiva, a partire dalle grandi realtà istituzionali e aziendali, che sono in grado di generare ‘shift modale’ a partire dalle abitudini di spostamento dei propri dipendenti.
Le biciclette possono essere utilizzate h 24 tutti i giorni della settimana. Il prelievo e la restituzione delle biciclette può avvenire in stazioni diverse e l’abbonamento annuale costa 30 euro (si può  sottoscrivere un abbonamento tramite l’app di Bicincittà o acquistando la tessera presso i distributori autorizzati: edicola Stazione FS - via Enrico Arosio, 14; Tabaccheria Ambrosini - piazza Giosuè Carducci, 2; Centro LibertHub - viale Libertà, 144).

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie