Attualità
Desio

Stelle di Natale solidali per illuminare la ricerca dell'AISM

In città sarà possibile acquistarle dall’8 dicembre al 6 gennaio in piazza Conciliazione, presso gli esercizi commerciali e in Comune.

Stelle di Natale solidali per illuminare la ricerca dell'AISM
Attualità Desiano, 02 Dicembre 2022 ore 16:15

Una iniziativa che fa brillare il Natale e anche la solidarietà. A partire dall'8 dicembre e fino al 6 gennaio in piazza Conciliazione a Desio e non solo sarà possibile acquistare, al costo di due euro ciascuna, le stelle d'oro e d'argento vendute dall'AISM, l'Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Il ricavanto servirà ovviamente per la ricerca.

Stelle di Natale per illuminare la ricerca dell'AISM: dove trovarle a Desio

L'iniziativa coinvolge enti, associazioni e realtà del territorio desiano. In città le stelle saranno distribuite dalla Pro Loco Desio presso la casetta di Babbo Natale, presso gli esercizi commerciali e in Comune.

“Quest’anno posizionate delle stelle sul vostro albero di Natale, regalatele alle persone che amate: un gesto di solidarietà, un dono in grado di testimoniare un supporto alle 68.000 persone italiane colpite da sclerosi multipla, una malattia spesso invalidante e imprevedibile - racconta l'Assessore al Commercio Samantha Baldo - Le stelle come simbolo della lotta per un mondo libero dalla questa malattia, stelle che accelerano il mondo della ricerca, per scoprire cause e cure di una malattia che condiziona la vita di molte famiglie. Ringrazio sentitamente tutte le attività commerciali che si mostrano sempre sensibili di fronte a iniziative di solidarietà”.

Un contributo per dare una spinta alla ricerca

Con un contributo anche minimo si può aiutare l’AISM e la sua Fondazione FISM a dare un’ulteriore spinta al lavoro dei ricercatori impegnati a scoprire cause e cure di una malattia che condiziona la vita di molte famiglie.

Dona anche con il 45512

Anche al Natale è legato il 45512, il numero solidale di AISM i cui fondi andranno a sostenere lo studio sull’impatto della pandemia COVID-19 nella vita delle persone con SM in Italia e il progetto sull’implementazione del Registro Italiano sclerosi multipla e patologie correlate, strumento essenziale per la ricerca e per l’organizzazione di servizi sanitari e sociali. Gli importi della donazione saranno di 5 o 10 euro da chiamata da rete fissa TIM, Vodafone, WindTre, Fastweb, e Tiscali, di 5 euro da chiamata da rete fissa TWT, Convergenze e PosteMobile e di 2 euro da cellulare personale WindTre, TIM, Vodafone, Iliad, PosteMobile, CoopVoce, Tiscali.

La sclerosi multipla

Grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e spesso invalidante, la sclerosi multipla si manifesta per lo più con disturbi del movimento, della vista e dell’equilibrio, seguendo un decorso diverso da persona a persona. I numeri. In Italia, ogni anno, 3.600 persone vengono colpite dalla sclerosi multipla. Una nuova diagnosi ogni 3 ore. Delle 133 mila persone con SM in Italia, il 10% sono bambini e il 50% sono giovani sotto i 40 anni. E’ la seconda causa di disabilità nei giovani dopo i traumi. L’Italia è il paese a rischio medio-alto di sclerosi multipla: è di 6 miliardi di euro l’anno il costo sociale medio della malattia. E’ una grande emergenza sanitaria e sociale.

Il grande contributo di AISM

L’AISM, insieme alla sua Fondazione (FISM) è l’unica organizzazione nel nostro Paese che da oltre 50 anni interviene a 360 gradi sulla sclerosi multipla, indirizzando, sostenendo e promuovendo la ricerca scientifica, contribuendo ad accrescere la conoscenza della sclerosi multipla e dei bisogni delle persone con SM promuovendo servizi e trattamenti necessari per assicurare una migliore qualità di vita e affermando i loro diritti. (Fonte AISM)

Seguici sui nostri canali
Necrologie