Attualità
Protocollo in Prefettura

Strade più sicure a Milano anche grazie a un'associazione brianzola

L'associazione "2Nove9" di Camparada, con Forze dell'ordine e Ats, educherà alla convivenza civile e al rispetto delle regole stradali le Comunità latino-americane della Città metropolitana.

Strade più sicure a Milano anche grazie a un'associazione brianzola
Attualità Vimercatese, 15 Ottobre 2022 ore 16:52

Strade più sicure a Milano anche grazie a un'associazione di Camparada. E’ stato firmato ieri, venerdì 14 ottobre 2022, in Prefettura a Milano il protocollo di intesa che vede fra i protagonisti l’associazione “2Nove9” bikers, che da anni assiste gratuitamente i famigliari e le vittime di incidenti stradali. Un sodalizio che si occupa anche di prevenzione.

Strade più sicure a Milano anche grazie a un'associazione brianzola

Il protocollo firmato venerdì è nello stesso tempo la fine e l’inizio di un percorso. La fine perché non è stato facile mettere intorno a un tavolo tutte le Forze dell’ordine, l’Ats del capoluogo lombardo e i massimi referenti dei vari consolati dell’America Latina e l’inizio perché ora inizia il vero lavoro per l’associazione "Nove9 bikers" e le altre realtà coinvolte nel progetto.

Il documento sottoscritto recita: “Protocollo d'Intesa per la realizzazione di iniziative dedicate alla migliore interazione e all'educazione alla convivenza civile e alle regole della sicurezza stradale presso le Comunità latino-americane presenti sul territorio della Città Metropolitana”.

Sono circa 360mila i cittadini latino americani che vivono nella Città metropolitana di Milano, la comunità più numerosa è quella peruviana, seguita da quella di El Salvador... Con quella dell’Ecuador l’associazione “2Nove9” collabora già dal 2019, ora in pratica estende questo impegno ad altri popoli, con la collaborazione dei consolati, delle Forze dell’ordine e dell’Agenzia di tutela della salute di Milano.

Milano 2 bis
Foto 1 di 2
milano3
Foto 2 di 2

Alla Prefettura il compito di monitorare il lavoro

La convenzione ha una durata di tre anni e in pratica dalla Prefettura verrà monitorato il lavoro e i progressi dei vari soggetti chiamati a lavorare su due tematiche importanti come quella della convivenza civile e degli incidenti stradali.

E’ un protocollo importante - ha sottolineato Roberto Cancedda, presidente dell’associazione 2Nove9 - perché coinvolge i massimi rappresentati di queste comunità, che ci aiuteranno a portare avanti questo impegno. Ognuno di noi da solo può fare poco - ha rimarcato ancora Cancedda - ma tutti insieme possiamo fare davvero tanto per una maggiore sicurezza sulle strade. Sono convinto che quanto già fatto con la comunità dell’Ecuador si possa replicare, così come sono convinto che questo protocollo siglato a Milano si possa replicare in altre Prefetture d’Italia".

Anche promozione alla legalità

milano2 ok
Foto 1 di 6
milano3
Foto 2 di 6
milano4
Foto 3 di 6
Milano5
Foto 4 di 6
Milano6
Foto 5 di 6
Milano7
Foto 6 di 6

Il documento sottoscritto va anche oltre l’educazione stradale, affronta infatti pure il discorso dell’educazione civica e della promozione della legalità. i vari enti coinvolti sono chiamati ad avviare strategie e azioni comuni finalizzate a programmare, realizzare e stimolare iniziative dedicate a promuovere l’integrazione, la reciproca conoscenza e la sensibilizzazione sui temi dell’educazione civica e del rispetto delle regole dell’educazione stradale.

Verranno promosse quindi iniziative di formazione e informazione, anche nelle scuole e nei luoghi di aggregazione dei più giovani. Insomma, un’attività di informazione-formazione a tutto tondo che tutti i soggetti coinvolti si sono impegnati a portare avanti.

Seguici sui nostri canali
Necrologie