Attualità
Vimercate

Sul Parco Sottocasa piovono 2 milioni di euro

Assegnati i fondi del Pnrr che serviranno per la riqualificazione e apertura della porzione dell'area verde comunale sino ad oggi chiusa al pubblico.

Sul Parco Sottocasa piovono 2 milioni di euro
Attualità Vimercatese, 24 Giugno 2022 ore 15:08

Sul Parco di Villa Sottocasa piovono due milioni di euro. Un bel colpo quello messo a segno dall'Amministrazione comunale di Vimercate che in questo modo potrà riqualificare, a costo zero,  la metà di parco della storica dimora di delizia, per due terzi comunale, fino ad ora non accessibile al pubblico.

Intercettati i fondi del Pnrr

Il Ministero della Cultura finanzierà interamente, con 2 milioni di euro, il progetto di restauro e riqualificazione funzionale del giardino. Progetto che il Comune di Vimercate ha presentato nel marzo scorso nell’ambito dei finanziamenti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr).

Più di 60mila metri quadrati di parco

"Il progetto integrato nel 2022 sulla base di uno studio di fattibilità redatto nel 2003 dall’architetto Pier Fausto Bagatti Valsecchi e dall’agronomo Giovanni Sala - si legge in un comunicato diffuso dal Comune - propone la riqualificazione funzionale del giardino attualmente chiuso e del parco, che si estende su una superficie complessiva di circa 61.320 mq, con lo scopo di restituire alla città un luogo di socialità funzionale, moderno, rinnovato, sostenibile e fruibile dalle fasce anche più vulnerabili della popolazione".

Il progetto

L’intervento ripristinerà la struttura del Giardino nel rispetto della sua storicità e complessità con il recupero dei principali coni visivi, mettendo in sicurezza la componente vegetale più importante, con lo scopo di consentire una fruizione sicura del parco. Sarà conservata e aumentata la biodiversità tramite il consolidamento di nuclei ad alta ricchezza biologica e il collegamento con il torrente Molgora, creando anche un punto di accesso diretto alla pista ciclabile che lo costeggia. Si prevede anche il ripristino dell’unitarietà storica, con la riapertura al pubblico della porzione ovest. Nel parco invece saranno inseriti nuovi arredi ristrutturando quelli esistenti.
Spazio anche alla cultura e alla conoscenza dell’area dal punto di vista botanico, naturalistico, paesaggistico e storico, attraverso l’installazione di strutture a interazione digitale. Il recupero della componente architettonica storica, rappresentata dal tempio, ha lo scopo di renderlo fruibile per iniziative collegate alla presenza del Must, il Museo del territorio che ha sede proprio a Villa Sottocasa.

Due anni di lavori, la soddisfazione del sindaco

L’inizio dei lavori è previsto nei primi mesi del 2023, con una durata di 24 mesi.

 “La notizia di questo finanziamento è estremamente importante - commenta il sindaco di Vimercate Francesco Cereda -  Parliamo di un progetto strategico che, oltre a ridare alla cittadinanza un nuovo parco Sottocasa completamente rinnovato recuperando la sua conformazione storica e raddoppiato nelle sue dimensioni -grazie al ricongiungimento delle due frazioni di parco attualmente esistenti, quella già aperta al pubblico e quella chiusa,  è parte integrante del più ampio obiettivo di recuperare e ridare vita a tutto il polo legato alla Villa Sottocasa. Un'operazione che avrà un impatto importante su tutto il centro storico sia dal punto di vista dell'attrattivitá che della fruibilità. Sarà infatti possibile accedere al nuovo parco direttamente dal centro attraverso la Villa stessa, creando anche un percorso protetto nel verde fino alla ciclabile del Molgora".

La vicesindaco: "Risultato reso possibile grazie al gruppo di lavoro"

“Questa nuova affermazione (dopo il finanziamento giunto in collaborazione con Offertasociale, per la riqualificazione
dell’immobile di Ruginello confiscato alla criminalità, ndr) conferma che la strada intrapresa è quella giusta - aggiunge Mariasole Mascia, vicesindaco con delega delegata alla Rigenerazione Urbana e al Pnrr - Abbiamo creato un gruppo di lavoro interno agli uffici, trasversale e coordinato, con l’obiettivo di concentrarsi sulle opportunità offerte dal PNRR secondo le indicazioni e le priorità date dalla Giunta. Questa scelta di valore strategico comincia a dare i suoi frutti. Alla struttura e al personale va il mio più grande ringraziamento per il lavoro svolto.”

L'assessore alla Cura della Città: "Grandissima soddisfazione"

“Grandissima soddisfazione soprattutto per la prossima riapertura della parte chiusa del parco, che è uno degli obiettivi della nostra Amministrazione e uno dei miei obiettivi personali - conclude l’assessore alla Cura della Città, Sergio Frigerio - Il finanziamento sulla riapertura e la risistemazione di tutto il parco è un grande orgoglio. Ringrazio tutti gli uffici che hanno lavorato per questo obiettivo. Non vedo l’ora di cominciare i lavori.”

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie