Taglia i capelli gratis a chi ne ha bisogno

E’ davvero un parrucchiere dal cuore d’oro Francesco Sartor, 66 anni: "Mi piace rendermi utile".

Taglia i capelli gratis a chi ne ha bisogno
Attualità Desiano, 04 Luglio 2021 ore 15:30

Taglia i capelli gratis a chi ne ha bisogno. Francesco Sartor, 66 anni, di Desio, è uno dei volontari della Caritas di Giussano e di Lissone, con un compito ben preciso: è il parrucchiere ufficiale dell’associazione, colui che si occupa di fare tagli e piega a domicilio a uomini, donne e bambini in difficoltà economiche.

Tagli e piega gratis alle famiglie della Caritas

Il desiano per trent’anni ha fatto il parrucchiere in diversi saloni, poi è arrivata la pensione e ha pensato di sfruttare le sue capacità e la sua passione per aiutare gli altri. E’ diventato volontario, da più di dieci anni, dell’associazione «Mamma Rita» di Monza e della Caritas di Lissone e Giussano.
"Quella del parrucchiere non è stata la mia professione principale, per me è sempre stato un secondo lavoro, che ho svolto per trent’anni in diversi saloni - racconta - Mi è sempre piaciuto molto e quando sono andato in pensione ho deciso di rendermi utile e dare una mano a chi ha bisogno. Da più di dieci anni collaboro con “Mamma Rita” e vado a tagliare i capelli ai bambini, ma sono volontario anche della Caritas di Lissone e di Giussano. Mi piace incontrare le persone, rendermi utile e mi piace tagliare i capelli e sapere di avere reso un servizio che qualcuno non può permettersi di pagare. Sono contento quando le famiglie mi accolgono in casa e di vederle felici dopo il mio lavoro".

Dopo il lockdown ora è pronto a tornare

Con il lockdown il suo lavoro di volontario si è fermato, ma ora è pronto a tornare.

"Sono vaccinato e la situazione generale, per fortuna, è molto migliorata, quindi ho ripreso. Faccio tagli e pieghe, non lavori tecnici perché è più complicato. Per ora le chiamate sono state poche, ma c’è da dire che il servizio è stato da poco riattivato. Sono disponibile anche al di fuori delle famiglie seguite dalla Caritas, se qualcuno avesse bisogno di me".

Necrologie