Attualità
Verano Brianza

Tir a tutte le ore in valle, nonostante il divieto. La minoranza chiede soluzioni

Il gruppo all’opposizione si rivolge all'Amministrazione e suggerisce anche delle soluzioni

Tir a tutte le ore in valle, nonostante il divieto. La minoranza chiede soluzioni
Attualità Caratese, 19 Luglio 2022 ore 17:58

I consiglieri di minoranza della lista «Ratti sindaco» si fanno portavoce dei cittadini: tanti i disagi e le segnalazioni da parte dei residenti della zona Valle a causa del continuo passaggio di mezzi pesanti.

C'è il divieto, ma non viene rispettato

Il divieto c’è, ma spesso non si rispetta: i consiglieri di minoranza Alberto Ratti, Massimiliano Elli e Simona Palmieri vogliono portare all’attenzione della Giunta Consonni il disagio che ormai da tempo, i cittadini residenti in zona valle sono costretti a vivere a causa del continuo passaggio dei mezzi pesanti.
Il problema è già stato sollevato più volte e riguarda proprio il mancato rispetto del divieto di transito di autoarticolati e tir diretti verso la Lamplast. Dalle 12 alle 14 e dalle 20 alle 7 del mattino, non si può circolare su quel tratto di strada, il cartello è chiaro, eppure capita spesso di vedere transitare i mezzi pesanti in queste fasce orarie.

La minoranza chiede interventi

«Abbiamo fatto un sopralluogo durante la pausa pranzo, qualche giorno fa, e constatato di persona il passaggio di parecchi camion - spiegano i tre consiglieri - i cittadini assistono impotenti anche ai continui blocchi della circolazione in centro storico e nelle vie Cavour e via Massarani dovuti ai mezzi pesanti, i quali quando si incrociano in corrispondenza con l’incrocio adiacente alla trattoria, creano grossi problemi di viabilità; ci uniamo alle iniziative che gli stessi residenti stanno portando avanti e ci auguriamo che questo grido di allarme arrivi al Palazzo comunale. Servono delle iniziative che pongano rimedio a questo continuo disagio».
Il gruppo all’opposizione chiede interventi immediati e suggerisce anche delle soluzioni.
«La prima proposta che facciamo all’Amministrazione potrebbe essere quella di far presidiare quel punto, dalle pattuglie della Polizia locale, proprio nelle ore di divieto in modo che possano rendersi conto direttamente del disagio e che la loro presenza possa fungere da deterrente per questa continua ed incessante processione. C’è un divieto che non viene rispettato, ma ci sono anche delle sanzioni che si potrebbero applicare nei confronti dei camionisti trasgressori». I consiglieri hanno voluto farsi portavoce delle tante lamentele e proteste delle famiglie che vivono nella zona, «soffocati» dal traffico e dal caos dei mezzi pesanti e sono pronti a vigilare e tenere sotto controllo costantemente la situazione, facendosi promotori, anche con altre soluzioni.
«Di certo la nostra idea non potrà essere l’unica soluzione, serviranno altri accorgimenti, ma l’importante è iniziare, tenendo sotto controllo la fascia oraria tra le 12 e le 14, una delle più “infrante” dai camionisti».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie