Attualità
Un ponte dalla Brianza all'Agrigentino

Tragedia di Ravanusa, le scuole di Cesano si stringono alla ex preside

Gli alunni della media Galilei hanno voluto realizzare un disegno per incoraggiare i loro coetanei siciliani e la dirigente scolastica.

Tragedia di Ravanusa, le scuole di Cesano si stringono alla ex preside
Attualità Seregnese, 24 Dicembre 2021 ore 15:57

Tutto il Comprensivo di via Stelvio di Cesano Maderno è vicino alla ex dirigente, Marilena Giglia, da settembre 2020 a capo del Comprensivo Manzoni di Ravanusa, nell’agrigentino, quello della  scuola Don Bosco che si trova a circa 25 metri dalle palazzina crollata nella sera di sabato 11 dicembre per l’esplosione provocata da una bolla di gas.

Tragedia di Ravanusa, le scuole si stringono alla ex preside

"Proprio in questi giorni gli alunni delle medie Galilei avrebbero dovuto incontrare i loro coetanei di Ravanusa per uno scambio virtuale sulle attività di Educazione civica - spiega la responsabile del progetto, la professoressa Monica Frigato - La sorte ha voluto diversamente". La violenta esplosione che ha fatto dieci vittime, compreso un bambino morto nel grembo della mamma, ha toccato particolarmente tutto il Comprensivo.  "Tutti, la dirigente Tiziana Trois, la vicaria Maria Cristina Fumagalli, i docenti, il personale scolastico  e i ragazzi sono vicini alla nostra ex preside".

Un disegno in segno di vicinanza e affetto

Gli alunni della Galilei hanno anche voluto realizzare un disegno per i loro coetanei siciliani, come segno di vicinanza e affetto. "Abbiamo anche promosso la raccolta fondi ufficiale Rialzati Ravanusa, per le famiglie che hanno bisogno di un aiuto immediato" spiega Frigato.  Per la dirigente Giglia quello che è successo è qualcosa di "surreale":  "Tetti ceduti, finestre divelte, facciate danneggiate, segni che sembrano schegge di bombe, ferite che fanno male al cuore - spiega, raggiunta al telefono il giorno dopo i funerali solenni per le vittime - Per fortuna l’esplosione è accaduta di sera e abbiamo evitato il peggio".  A scaldarle il cuore in questo momento difficile, la vicinanza della sua ex scuola brianzola: "Mi sento il lutto di tutta una comunità addosso e questi messaggi di incoraggiamento, indice di vera umanità, mi riempiono il cuore e mi danno la forza di andare avanti".

Nella foto: il disegno realizzato dai ragazzi della Galilei (postato dall'Istituto comprensivo sulla sua pagina social)

Necrologie