Attualità
Monza

Tutti i numeri del Gran Premio dei record

Secondo i dati forniti da SIAS l’edizione del Gran Premio d’Italia nell’anno del Centenario dell’Autodromo Nazionale Monza ha registrato l’affluenza di pubblico più grande di sempre.

Tutti i numeri del Gran Premio dei record
Attualità Monza, 12 Settembre 2022 ore 18:40

Un Gran Premio da record, sotto tanti punti di vista.  A poche ore dalla chiusura della manifestazione motoristica per eccellenza a Monza, l'Amministrazione comunale traccia un primo bilancio della tre giorni che si è conclusa ieri con la gara di Formula 1  sul circuito monzese, che quest'anno ha festeggiato anche il centenario.

Tutti i numeri del Gran Premio dei record

Il punto nel pomeriggio è stato fatto dal sindaco Paolo Pilotto, dal Prefetto Patrizia Palmisani, dal Presidente di SIAS Giuseppe Redaelli e dal Presidente di ACI Milano Geronimo La Russa.  Alla conferenza stampa erano presenti: il Questore Marco Odorisioil Comandante dei Carabinieri Gianfilippo Simoniello, il Comandante della Guardia di Finanza Maurizio Querqui, il Comandante della Polizia Locale Pietro Curcio. 

Sold out con 336.647 persone nella giornata di sabato

Secondo i dati forniti da SIAS l’edizione del Gran Premio d’Italia nell’anno del Centenario dell’Autodromo Nazionale Monza ha registrato l’affluenza di pubblico più grande di sempre. Sabato è stato dichiarato il sold out, con 336.647 titoli di ingresso venduti, per una presenza effettiva calcolata sui 3 giorni di 330.000 persone circa, vale a dire circa il 65% in più rispetto al 2019. Sotto il profilo dell’audience, il GP è stato seguito in chiaro in Italia da 3.361.000 spettatori e da 1.406.000 sulla piattaforma satellitare, dati in crescita rispetto al 2021.

«Monza si è dimostrata una città accogliente ed ospitale, capace di reggere un’onda così forte di tifosi e di visitatori e di proporre – contemporaneamente - un programma apprezzato di intrattenimento e di offerta culturale rivolto a tutti - è stato il commento durante la conferenza stampoa di presentazione dei dati di oggi. Per migliorare ancora è necessario che fin da subito ci si metta al lavoro per arrivare preparati all’edizione dell’anno prossimo, consolidando e rafforzando un metodo di lavoro basato sulla collaborazione e sulla capacità di fare sistema tra i vari soggetti territoriali coinvolti”.

Viabilità

Il piano straordinario della mobilità, ormai consolidato per i grandi eventi in città e predisposto in collaborazione con «Monza Mobilità» ha visto la presenza di otto maxi parcheggi («Platino», «Gold», «Rosso», «Blu», «Arancione», «Marrone», «Viola» e «Verde»), gestiti da Monza Mobilità con oltre 130 addetti, e l'accoglienza di 17.661 veicoli nella tre giorni (3428 venerdì, 6242 sabato e oltre 8000 la domenica, quando i parcheggi sono stati riempiti tutti al 100%), oltre a 2250 auto di addetti dell’Autodromo e giornalisti.

Molti tifosi hanno scelto di raggiungere il circuito con i mezzi pubblici. Successo senza precedenti della Navetta Nera, che collegava la Stazione di Monza al Parco. La navetta è stata scelta da oltre 7300 spettatori il venerdì nonostante lo sciopero indetto da Trenord, oltre 15.000 il sabato e 23000 la domenica. Oltre 9000 le persone trasportate dalla Navetta Blu, dall’area Stadio, mentre oltre 2500 si sono serviti della Navetta Viola, che sabato e domenica collegava il Polo Istituzionale (parcheggio Viola) con il Parco.

Inoltre, sabato e domenica, tra andata e ritorno, sono state complessivamente 74 le corse aggiuntive messe a disposizione da Autoguidovie che hanno trasportato oltre 5000 persone al giorno. Sono stati, invece, circa 6.700 i tifosi che nei tre giorni hanno deciso di raggiungere Biassono (e, poi, da lì l’Autodromo) da Milano Porta Garibaldi con i treni speciali predisposti da Trenord.

I controlli

Ovviamente sono stati intensificati anche i controlli da parte della Polizia locale. Sono stati circa 120 gli agenti impegnati in 58 postazioni nella tre giorni, per un totale complessivo di 2.300 ore di servizio. Un solo incidente stradale si è verificato nelle vie e zone interessate dalla viabilità della gara di F.1 in viale Margherita, ma senza danni di rilievo. Domenica il deflusso degli spettatori dall'impianto si è svolto regolarmente e alle ore 19:30 il traffico è tornato ad essere regolare, mentre l'uscita dei tifosi dalla città si è completata senza particolari criticità. Il piano di emergenza previsto dalla Protezione Civile ha visto impegnati 516 volontari. Quattordici invece le GEV, Guardie Ecologiche Volontarie impegnate nella tre giorni, per un totale di circa 180 ore, durante le quali hanno comminato una decina di sanzioni.

Raccolta rifiuti

Sono ancora in corso invece le operazioni di rimozione dei rifiuti all'interno del Parco e in città. Secondo una prima stima all’interno del Parco di Monza, esclusa l’area dell’Autodromo, sono 12 le tonnellate di rifiuti indifferenziati prodotte nelle giornate del Gran Premio. A queste bisogna aggiungere 2,5 tonnellate di plastica e lattine

Capitolo FuoriGP

Per quanto rigurda la partecioaizone agli eventi del FuoriGp la stima dell'affluenza complessiva agli spettacoli e al maxischermo di piazza Trento e Trieste vede la partecipazione di circa 7mila persone, mentre in Piazza Duomo si sono registrate almeno 2000 persone e altre 2000 per l’attività ludica ed educativa in Piazza Roma.

Nelle due aree street-food allestite ai Boschetti reali e in Piazza Cambiaghi sono passate circa 3000 persone e un discreto successo lo hanno registrato anche gli appuntamenti culturali e musicali in via Arosio, Piazza Carrobiolo e via D’Annunzio.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie