Attualità
L'iniziativa dell'associazione monzese

Un bosco virtuale per ricordare le Vittime del dovere

"Un insieme di alberi, tutti diversi, ma comunque accomunati da radici forti"

Un bosco virtuale per ricordare le Vittime del dovere
Attualità Monza, 02 Gennaio 2022 ore 17:00

Un bosco virtuale che conservi il ricordo di chi ha perso la vita per la sicurezza e per la libertà del Paese.

Un bosco virtuale

A dare il via al progetto è l’associazione Vittime del dovere di Monza e che rappresenta sul territorio nazionale le famiglie di appartenenti alle Forze dell’Ordine, Forze Armate e Magistratura caduti o rimasti invalidi nell’adempimento dei propri compiti istituzionali.

All’indomani della sua iscrizione al registro o delle Associazioni Combattentistiche, d’Arma e delle Forze dell’Ordine di Regione Lombardia, l’associazione di via Correggio ha potuto e partecipare al bando di assegnazione del contributo per la realizzazione di un albo d’oro e di un sito internet che raccolgono i riferimenti, le foto e le storie delle Vittime del Dovere, nate e decedute sul territorio lombardo. Ciò ha permesso di concretizzare un’opera, che da tempo si voleva realizzare, per ricordare il loro sacrificio.

In memoria delle Vittime del dovere

"Per realizzare un sito, che si distinguesse dalla semplice raccolta di dati biografici, si è deciso di creare un’immagine evocativa della forza e dell’importanza etica delle Vittime del Dovere - hanno fatto sapere dall’associazione - Si è ritenuto di proporre un bosco virtuale della memoria. L’insieme di alberi, tutti diversi, ma comunque accomunati da radici forti, come i valori e i principi difesi dalle vittime, identificati da boschi diversificati".

Nel sito è stato inserito anche un modulo di contatto, perché si possa rendere il portale interattivo, così da completare le informazioni con il contributo di chiunque sia interessato ad arricchire questo grande progetto, volto alla riscoperta della memoria di eroi del quotidiano.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie