Attualità
Piazza Trento e Trieste, Monza

Una barriera anti bivacco per proteggere il Monumento ai Caduti

Un progetto voluto da tempo dall’Amministrazione e che ora, assicura il vicesindaco, è a un passo dall’essere realizzato

Una barriera anti bivacco per proteggere il Monumento ai Caduti
Attualità Monza, 30 Marzo 2022 ore 07:07

Una barriera anti bivacco per proteggere il Monumento ai Caduti in piazza Trento e Trieste, a Monza. Un progetto voluto da tempo dall’Amministrazione e che ora, assicura il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Simone Villa, è a un passo dall’essere realizzato.

Barriera anti bivacco intorno al Monumento ai Caduti

"Siamo vicini al traguardo - ha puntualizzato - Tutto è nelle mani della Soprintendenza. Settimana prossima ci sarà un ultimo sopralluogo insieme ai nostri tecnici del Comune e poi si procederà col decidere a quale delle due soluzioni ipotizzate dare concretezza". Da una parte c’è la possibilità di installare una cancellata bassa, dall’altra quella di posizionare dei bussolotti a forma ogivale collegati tra loro con delle catene. "Niente di particolarmente imponente che vada a impattare in maniera significativa sul contesto - ha sottolineato Simone Villa - Non vogliamo andare a incidere sull’armonia di piazza Trento e Trieste. Forse la prima soluzione, quella della cancellata di altezza contenuta, potrebbe essere leggermente più importante, ma si tratterebbe comunque di una recinzione bassa che si andrebbe a sposare bene col resto della piazza". Una soluzione a basso impatto, che vada però a costituire un deterrente "a quei ragazzi e spesso pure a quegli adulti che bivaccano sopra al monumento - ha spiegato il vicesindaco - Il problema purtroppo esiste da tempo ed è ora che lo si risolva".

Ecco come cambierà piazza Trento e Trieste

Oltre alla posa della barriera, nei piani del Comune c’è anche l’eliminazione del parapetto in vetro che si trova sul lato del monumento che si affaccia verso il liceo Zucchi (e che recentemente è stato imbrattato). "Verrà sostituito con un elemento meno impattante - ha precisato Simone Villa - E contemporaneamente andremo a mettere in sicurezza la parte sottostante, dove si trova l’uscita di sicurezza del parcheggio interrato e l’accesso al vano del monumento".

Recentemente è stato infine approvato il progetto di potenziamento della dotazione di verde sulla piazza. Un progetto che vuole andare a "offrire all’utenza quegli spazi d’ombra di cui l’area è assolutamente carente. Vista la presenza del parcheggio sotterraneo non abbiamo potuto prevedere la piantumazione degli alberi direttamente nel terreno, quindi abbiamo pensato a dei grandi vasi con piante di media altezza. Due filari verranno posizionati lungo via degli Zavattari, mentre altri alberi, sempre di medie dimensioni, verranno messi a ridosso del Comune". Un intervento che il vicesindaco prevede venga realizzato dopo l’estate. «L’obiettivo è quello che il nuovo anno scolastico parta con il monumento protetto e con la piazza più verde».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie