Attualità
Traguardo

Una delle colonne portanti del Comune va in pensione

Ultimo giorno di lavoro per Rossana Beretta, dal 1979 in Municipio a Concorezzo.

Una delle colonne portanti del Comune va in pensione
Attualità Vimercatese, 17 Dicembre 2021 ore 09:51

Rossana Beretta va in pensione. Il Comune di Concorezzo saluta una delle sue colonne portanti: operativa in Municipio dal 1979, timbrerà il cartellino per l'ultima volta oggi, venerdì 17 dicembre 2021.

Un pezzo di storia del paese

Sette sindaci. Nove assessori. Dieci segretari comunali. I numeri racchiudono solo in parte ciò che Rossana Beretta ha rappresentato per il Comune di Concorezzo. Oggi, venerdì 17 dicembre 2021, non va in pensione una "semplice" dipendente comunale, ma un vero e proprio pezzo di storia del paese. Concorezzese doc, Rossana Beretta ha messo piede per la prima volta in Municipio nell'ormai lontano 1979.

"Era il 22 ottobre, per la precisione - racconta Rossana - Ho vinto un concorso per impiegato ed sono entrata a far parte della macchina amministrativa. Nel corso dei primi anni ho ricoperto diverse mansioni, lavorando nell'ufficio Anagrafe, nella Segreteria, in Ragioneria. Nel 1986 ho fatto un nuovo concorso per salire di grado, mentre nel 1998 sono diventata responsabile".

La vera svolta, tuttavia, è arrivata all'inizio degli anni '90, quando Rossana Beretta è stata tra le creatrici dell'ufficio Scuola, strumento fondamentale per migliorare i rapporti tra Amministrazione comunale, istituti scolastici e famiglie.

"Prima non c'era e indubbiamente credo abbia recitato un ruolo importante per Concorezzo. Abbiamo lavorato tanto per rendere più agili i rapporti tra Amministrazione e scuole, cercando sempre di fare il massimo. Le soddisfazioni sono state tante, anche se ovviamente non sono mancate le difficoltà. Penso soprattutto agli ultimi due anni, in cui abbiamo dovuto fare i conti con la pandemia e la didattica a distanza. E' stato tutto più difficile, ma credo che la scuola di Concorezzo sia riuscita a reggere bene il colpo".

Cultura e biblioteca

L'onda lunga della pandemia ha inevitabilmente condizionato anche l'apparato della Cultura, ufficio che Rossana Beretta ha iniziato a dirigere dal gennaio 2020.

"Fino alla fine della mia carriera mi sono trovata davanti sfide nuove, tra cui proprio questa legata all'ufficio Cultura e Biblioteca. Per me è stato molto stimolante misurarmi con realtà e associazioni nuove, soprattutto in considerazione di quanto accaduto per via del Covid. Nonostante la pandemia però credo che dal Comune di Concorezzo sia sempre partito un messaggio di speranza, di voglia di ripartire, anche culturalmente. In questo senso non posso che essere soddisfatta in particolar modo delle celebrazioni per il 700esimo anniversario della morte di San Rainaldo: la mostra in Villa Zoja dedicata ai mosaici di Ravenna è stata un po' la ciliegina sulla torta. Posso dire di aver chiuso in bellezza".

Il rapporto con i sindaci e i colleghi

Arrivata in Comune nel 1979, Rossana Beretta ha potuto conoscere da vicino i meccanismi della macchina amministrativa concorezzese, entrando in contatto con tanti sindaci che hanno scritto la storia del paese. Tra loro anche il marito, Alberto Bernareggi.

"Ho iniziato la mia carriera con Lino Brambilla - conclude Rossana - Ho avuto modo di rapportarmi con ben sette sindaci, con cui ho sempre avuto un ottimo rapporto e credo di aver lavorato nel migliore dei modi. Lo stesso posso dire dei miei colleghi, sempre preziosissimi: senza di loro non avremmo potuto realizzare tutto quanto è stato fatto per Concorezzo in questi anni. Se ho imparato una cosa in 42 anni di carriera è proprio questa: senza gioco di squadra non si va da nessuna parte".

Il ringraziamento dell'Amministrazione comunale

Nella giornata di oggi, venerdì, sono arrivati anche i saluti e ringraziamenti da parte del sindaco Mauro Capitanio e dell'intera Amministrazione comunale di Concorezzo.

"Dopo 42 anni di lavoro in Comune se ne va una figura importante per tutti noi, una memoria storica che sicuramente ci mancherà. A Rossana va il nostro ringraziamento, per la grande professionalità e l'entusiasmo con cui ha lavorato in Comune, ogni giorno con un sorriso e con la competenza di chi sa fare con dedizione il proprio lavoro. Un grazie sincero per tutto ciò che ha fatto in questi anni".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie