Il caso T-red

Valanga di sanzioni a Brugherio ai semafori, la rabbia dei multati davanti al Comune

Si sono presentati armati di striscioni. Tensione anche dentro l'aula.

Valanga di sanzioni a Brugherio ai semafori, la rabbia dei multati davanti al Comune
Attualità Brugherio, 02 Agosto 2021 ore 09:09

Valanga di sanzioni a Brugherio ai semafori, la rabbia dei multati davanti al Comune. Si sono presentati armati di striscioni: tensione anche dentro l'aula.

Valanga di sanzioni a Brugherio ai semafori, la rabbia dei multati

Quella che si sta per concludere è stata l'ennesima settimana "di fuoco" per quanto riguarda il tema delle sanzioni collegate ai quattro impianti di rilevazione delle infrazioni recentemente installati a due incroci lungo viale Lombardia, a Brugherio.

Mercoledì 28 luglio 2021 il Consiglio comunale ha discusso (bocciandole) tre mozioni presentate delle opposizioni (Lista Assi, Lega e Per Brugherio) che chiedevano all'Amministrazione comunale tra le altre cose di stoppare l'invio a casa delle contravvenzioni e allungare il tempo di durata dei gialli. Ma a pesare sul conto totale delle contravvenzioni sono soprattutto gli scavalli di corsia che avvengono a ridosso degli incroci controllati dagli "occhi elettronici".

Da qui la "strage" di raccomandate recapitate. Su questo fronte (quello legato all'ormai famigerato comma 2 dell'articolo 146 del Codice della strada), la Giunta ha già deciso di tenere in stand by gli accertamenti, fino alla fine di settembre. Ma sulla questione dei semafori rossi ha intenzione di andare avanti. "Lo facciamo per garantire la sicurezza", ha messo in chiaro Troiano.

Tensione dentro e fuori dal Municipio

I lavori del Consiglio sono stati seguiti a distanza da decine di sanzionati, che - tra urla e slogan rivolti soprattutto al sindaco - sono stati "dirottati" in piazza Roma dopo la decisione di chiudere i cancelli del Municipio. A vigilare è stato un nutrito gruppo di Carabinieri e agenti della Polizia Locale.

Necrologie