Attualità
Il video

Vandali in palestra, il Questore incontra gli studenti

Dopo l'intrusione del 29 gennaio, i bambini di San Rocco avevano scritto una lettera che ha colpito molte persone

Attualità Monza, 15 Febbraio 2023 ore 12:36

"Siete voi con il vostro senso civico e spirito critico l'antidoto all'episodio violento che avete subito". Con queste parole emozionate il Questore di Monza e Brianza Marco Odorisio stamattina, mercoledì 15 febbraio 2023, ha ringraziato i bambini della scuola Omero di Monza che avevano preso le distanze con una lettera molto severa dai vandali che avevano devastato la palestra dell'istituto di San Rocco.

L'incontro con il Questore in palestra

Profondamente colpito dalla missiva che i bambini della scuola Omero hanno scritto per chiedere ai vandali il perché del loro comportamento, il Questore Marco Odorisio ha voluto incontrare questa mattina nella palestra del comprensivo Koiné i bambini così da ringraziarli per il loro senso civico.

"Abbiamo parlato coi bambini e abbiamo raccolto il loro pensiero, da qui l'idea di scrivere una lettera - hanno spiegato le docenti - Lettera che ha colpito profondamente il Questore tanto da spingerlo a incontrare i bambini". Proprio i piccoli della scuola di San Rocco, infatti, avevano partecipati ai momenti di sensibilizzazione sulla legalità organizzati dalla  Questura di Monza e ne erano rimasti particolarmente colpiti.

Le parole agli studenti di Odorisio

E a sua volta anche il Questore è stato toccato profondamente dallo spirito critico dei bambini di San Rocco. "Siete i cittadini di oggi e vorrei provare a rispondere alla vostra domanda, in cui chiedete il perché del loro comportamento ai vandali. Per assurdo si capisce perché qualcuno ruba  ma non perché distrugge. Questi atti sono realizzati da ragazzini che hanno il gusto di manifestare la loro rabbia in un modo violento. Dobbiamo evitare che accada. Voi bambini dovete essere pieni di allegria e gli adulti devono cercare di evitare che lasciare il vuoto. Forse questi giovani volevano divertirsi così senza capire che hanno ferito voi. La vostra reazione è l'aspetto bello di questa vicenda, per questo vi faccio i miei complimenti. Rispettate sempre le regole, in casa e fuori e non abbiate paura di parlare con i vostri genitori".

 

L'intrusione in palestra

I vandali erano entrati in palestra il 29 gennaio 2023 e avevano devastato tutto, svuotando gli estintori, tagliando i materassini, danneggiando materiali e attrezzature della palestra della scuola Omero.

Per i bambini era stata una doccia fredda il lunedì successivo scoprire di non poter svolgere educazione fisica fino a quando la palestra non sarebbe stata ripulita. E comunque l'episodio li aveva scossi notevolmente, tanto che dell'accaduto ne avevano discusso in classe con le loro insegnanti, arrivando alla decisione di scrivere una toccante lettera ai vandali, chiedendo come mai avessero violato la loro scuola solo con il gusto di fare danni.

"Ma non siete stati studenti anche voi? Non avete imparato le regole. Noi lo abbiamo fatto e abbiamo capito che il vostro gesto di illegalità è sbagliato", il senso della lettera inviata dai bambini e pubblicata sui giornali.

IMG_20230215_103631
Foto 1 di 4
IMG_20230215_104222
Foto 2 di 4
IMG_20230215_104453
Foto 3 di 4
IMG_20230215_104531
Foto 4 di 4
Seguici sui nostri canali
Necrologie