Renate

Via Manzoni: il marciapiede non si fa, colpa di Cassago

Sotto i ferri finiranno invece le vie Rimembranze e XXV Aprile

Via Manzoni: il marciapiede non si fa, colpa di Cassago
Attualità Caratese, 20 Luglio 2021 ore 12:00

Prosegue la «marciapiedizzazione» di Renate. I lavori in programma, però, non riguarderanno via Manzoni: "colpa" di Cassago.

Due vie sotto i ferri

Grazie ai fondi elargiti dalla Regione a sostegno del tessuto economico lombardo, pari a 60 mila euro, via Rimembranze e via XXV Aprile a Renate finiranno sotto i ferri nei prossimi giorni. Nella prima è prevista la realizzazione di un nuovo marciapiede nel tratto di strada che corre davanti al cimitero, oggi sprovvisto di camminamento protetto, oltre che la riasfaltatura della carreggiata. In via XXV Aprile, invece, il marciapiede già esistente sarà riqualificato per garantire una maggiore protezione ai pedoni, a partire dagli studenti della scuola secondaria di primo grado.

Via Manzoni: Cassago dice "no"

Nei piani della Giunta Rigamonti c’era anche un nuovo tratto di marciapiede in via Manzoni, fino al confine con Oriano di Cassago. Ma dall’Amministrazione cassaghese - sotto la quale ricade la competenza di parte della via - è arrivato lo "stop", motivato da un’eccessiva riduzione del calibro stradale.

Il prossimo anno torneremo comunque sul progetto perché per noi è importante mettere in sicurezza quella zona, ha garantito il vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici Luigi Pelucchi.

Necrologie