Attualità
Volontariato e disabilità

Villasanta, taglio del nastro per la nuova "Casa della Speranza"

Lo stabile si trova a Villasanta in via Edison al civico 10 (accanto alla caserma dei carabinieri) e verrà inaugurato sabato 9 ottobre alle 10

Villasanta, taglio del nastro per la nuova "Casa della Speranza"
Attualità Vimercatese, 01 Ottobre 2021 ore 10:50

La "Casa della Speranza". Non è solo uno slogan tanto semplice quanto efficace, bensì un vero e proprio percorso destinato ai ragazzi più fragili.

Ambizioso, certo, ma anche molto concreto, e messo in moto congiuntamente da due realtà che in città sono sinonimo di solidarietà, impegno e determinazione: la cooperativa sociale "La Speranza" e l’associazione "Amici della Speranza".

Lo stabile di via Edison

6 foto Sfoglia la gallery

Lo stabile si trova in via Edison al civico 10 (accanto alla caserma dei carabinieri) e verrà inaugurato sabato 9 ottobre. La riqualificazione dello stabile  è frutto della collaborazione tra  "La Speranza" cooperativa sociale e l'Associazione "Amici della Speranza" che nel luglio 2019 decisero di avviare un comune progetto per il “dopo di noi – durante noi”, con l’obiettivo di potenziare cammini di progressiva vita autonoma rivolti a persone con disabilità.

Ed è proprio qui, nella via dedicata all’inventore della lampadina, che verrà accesa una nuova luce per tanti ragazzi che oggi lottano contro disabilità fisiche o psichiche e per le loro famiglie. Il tutto grazie a degli anonimi benefattori villasantesi.

La necessità di una nuova struttura

"Da qualche tempo era emersa la necessità di dare vita a una struttura che fosse dedicata al cosiddetto “Dopo di noi”, ovvero un luogo dove persone diversamente abili possano vivere nel momento in cui verrà a mancare la presenza di genitori o parenti - hanno spiegato i volontari della Cooperativa, proprietaria dello stabile - Abbiamo acquistato la villetta al civico 10 grazie a un’importante donazione pervenuta da parte di una coppia di concittadini, da sempre legati al territorio, attenti alle sue problematiche sociali e che per noi hanno rappresentato veramente la mano della Provvidenza. L’acquisto è finalizzato a un progetto di ospitalità e sostegno in grado di favorire forme di autonomia e autostima a favore di persone non autosufficienti".

Al progetto hanno lavorato gratis diversi professionisti locali

Al progetto hanno lavorato diversi professionisti locali, che hanno deciso di fornire la propria prestazione a titolo interamente gratuito, a testimonianza non solo della bontà del piano presentato, ma anche della stima e dell’apprezzamento incondizionato di cui le due realtà sociali godono in città. Un aspetto assolutamente non scontato e che fa davvero riflettere sull’importanza e sull’unicità di questo percorso appena intrapreso.

Loro sono: Andrea Arcucci, Silvia Carraro, Luca Casiraghi, Luca Corno, Angelo Corti, Claudio Maggioni, Marco Manzoni, Marco Migliozzi, Elisabetta Pioltelli e Diego Tagliabue. La ristrutturazione ha visto impegnate soprattutto Imprese villasantesi che hanno praticamente operato a prezzi di costo: Antares snc, Camilleri Domenico, Eletticavill, Fratelli Gatti, Luppino srl, Azienda Agricola Manzoni Davide, Meroni Design, Modial, Fratelli Teruzzi.

La storia

La Cooperativa La Speranza, ricordiamo, è attiva a Villasanta dal 1985, nata per opera di cittadini volontari interessati a rispondere ai bisogni di soggetti fragili e diversamente abili. Nel corso degli anni successivi la Cooperativa Sociale ha promosso innumerevoli progetti di inclusione e di avvicinamento al mondo del lavoro per le persone con disabilità e ha favorito la loro inclusione nel contesto cittadino.

Nel 1995 è nata l'associazione Amici della Speranza

Nel settembre 1995 La Speranza, cogliendo le opportunità offerte dalle nuove normative nazionali, ha promosso la nascita dell’Associazione Amici della Speranza con i seguenti scopi: promozione della formazione lavorativa e organizzazione del tempo libero delle persone diversamente abili attraverso la gestione del Centro Socio Educativo e del Gruppo Autonomia Adulti.

Agli inizi degli anni 2000 la Cooperativa e l'Associazione hanno focalizzato, per le persone da loro assistite, un nuovo obiettivo, quello di sperimentare in forme più autonome momenti di vita all'esterno del nucleo familiare. Le prime positive sperimentazioni di “autonomia” e la risposta attiva dei familiari e degli utenti hanno fatto sì che tra il 2012 e il 2014 La Cooperativa la Speranza e l’Associazione Amici della Speranza investissero nell’acquisto di un appartamento in centro paese per sviluppare maggiori autonomie abitative e capacità relazionali.

I lavori di riqualificazione

Della struttura originale sono state conservate solo le murature esterne, all’interno sono state ricavate superfici abitabili di circa mq 125 per ciascuno dei piani primo e secondo e di circa mq 120 per il piano terreno e i servizi accessori. La spesa preventivata è di circa 365mila euro per la ristrutturazione a carico della Cooperativa e di circa 40mila euro per l’arredamento a carico dell’Associazione. Sui costi di ristrutturazione e di arredo è stato ottenuto un contributo di 210mila euro dalla Fondazione Cariplo; la Cooperativa ha stipulato un mutuo di 100mila euro e ha ricevuto altre donazioni da parte di enti e cittadini villasantesi per  31mila euro circa e coprirà la quota residua con risorse proprie.

Donazioni

Chi volesse contribuire con una donazione lo può fare utilizzando il conto corrente bancario intestato a: LA SPERANZA Cooperativa Sociale di Solidarietà a r.l. - Via Massimo d’Azeglio n. 8 - 20852 VILLASANTA MB

presso:
BCC Brianza e Laghi - Filiale di VILLASANTA MB
IBAN: IT 16 N 08329 34050 000000490202

 

Necrologie