Attualità
Cerimonia

Vimercate ha premiato i suoi benemeriti

Consegnati i riconoscimenti a chi ha dato lustro alla città.

Vimercate ha premiato i suoi benemeriti
Attualità Vimercatese, 16 Dicembre 2021 ore 17:37

Sette benemerenze, di cui due alla memoria, due attestati di merito e anche un riconoscimento per un piccolo vimercatese.

Si è tenuta oggi pomeriggio, giovedì 16 dicembre, come da tradizione nella Sala Cleopatra di Palazzo Trotti, a Vimercate, la cerimonia per il conferimento delle benemerenze civiche assegnate quest'anno a tre donne, due uomini (alla memoria) e a due realtà associative.

La benemerenza all'Anpi

La prima benemerenza è stata conferita al  gruppo cittadino dell'Anpi. A ritirare il premio dalle mani del sindaco Francesco Cereda e dell'assessore Riccardo Corti è stato Savino Bosisio,  presidente del gruppo di Vimercate dell'Associazione nazionale partigiani.

La motivazione: per l’impegno costante profuso nel sostenere e diffondere i valori dell’antifascismo. Per essere parte attiva nella valorizzazione e il recupero del nostro patrimonio storico anche attraverso il “Progetto Memoria” che promuove la conoscenza della storia della Resistenza e dei valori della Costituzione nelle scuole.

La Benemerenza alla Cooperativa Libraria "Il Gabbiano"

Secondo riconoscimento alla libreria "Il Gabbiano", che ha da poco spento 40 candeline. A ritirare la medaglia dalle mani del sindaco e della sua vice Mariasole Mascia è stato il presidente della Cooperativa, Giorgio Vicenzi, che ha voluto ricordare tre colonne della libreria: gli scomparsi Fausto Fumagalli e Pasquale Valtolina e l'ex presidente Claudio Farina.

La motivazione: per il quotidiano impegno dei soci e dei volontari per la comunità vimercatese. Un luogo di riferimento che rappresenta un’ opportunità di miglioramento della qualità di vita sociale e culturale. Per la dedizione con la quale nell’organizzare eventi ed iniziative che riescono a distinguersi e crescere nel panorama delle librerie indipendenti.

La professoressa e critica d'arte

Terza benemerenza a Simona Bartolena, docente, critica d'arte, curatrice di molte mostre anche a Vimercate e, soprattutto, presidente e fondatrice dello spazio artistico "Hearth" di via Manin e da molti anni insegnante all'Università del Tempo libero. A premiarla l'assessore alla Promozione della città, Angelo Marchesi.

La motivazione: per aver saputo diffondere la cultura della storia dell’arte attraverso la fondazione dell'associazione "Heart – Pulsazioni culturali", giunta al suo decimo anniversario e divenuta punto di riferimento di rilevanza regionale. Per l'impegno profuso come curatrice di mostre e autrice di numerose pubblicazioni. Riconosciuta e apprezzata per le sue docenze all’Università del tempo Libero come raffinata interprete dell’arte in tutte le sue sfumature.

L'ex dottoressa di base

Quarto riconoscimento alla dottoressa di base Luisa Brembilla, in prima linea in occasione dell'esplosione della pandemia di Covid e particolarmente apprezzata dai suoi ex pazienti, che ne hanno proposto la candidatura.

La motivazione: per aver unito alla preparazione professionale ampiamente riconosciutale un approccio personale autorevole e al contempo sempre disponibile all'ascolto, alla comprensione del bisogno e al supporto anche psicologico nell'approccio alla cura della malattia, specie nei confronti delle persone più fragili.

La docente di Lingue

Quinta medaglia a Ileana Romano, storica insegnante di Lingue al Liceo Banfi.

La motivazione: per essersi dedicata all'insegnamento attraverso un'attività contraddistinta da profonda passione e sensibile dedizione all'arricchimento umano degli studenti vimercatesi, attraverso l'organizzazione di collaborazioni internazionali, tuttora in essere.

Due benemerenze alla memoria

Due, come detto, i riconoscimenti alla memoria che quest'anno la Giunta ha voluto assegnare per ricordare due persone recentemente scomparse.

Una colonna dell'asilo di Oreno

La prima benemerenza alla memoria è andata a Lino Cavenaghi, colonna dell'asilo di Oreno e molto attivo nel volontariato, scomparso lo scorso anno.

La motivazione: per l'impegno umano e professionale che ha espresso nei diversi incarichi all’Asilo Infantile di Oreno, che ha saputo valorizzare dando lustro anche alla frazione stessa con un’intensa attività di volontariato che ha coinvolto molti aspetti della vita orenese.

Punto di riferimento di Velasca e della politica cittadina

Una seconda benemerenza alla memoria è stata consegnata ai parenti di Pino Motta, politico di lungo corso, amministratore comunale con vari ruoli, scomparso a settembre.

La motivazione: per aver legato indissolubilmente l’impegno politico per la città di Vimercate e la frazione di Velasca alla propria vita. Fedele ai valori costituzionali e all’antifascismo si è sempre speso per aiutare il prossimo con saggezza, costanza e attenzione.

Due attestati di "Cittadino meritevole"

Oltre alle benemerenze la Giunta ha voluto assegnare due attestati di "Cittadino meritevole" ad una persona e ad un'associazione.

Il presidente dell'Unione società corali

Il primo attestato di "Cittadino meritevole" è stato assegnato a Gaudenzio Zebro, 93 anni, a lungo presidente della delegazione milanese di Usci, l’Unione società corali italiane.

La motivazione: per l’impegno profuso durante molti anni a favore delle formazioni corali della nostra Città e della Provincia di Milano, portandone a Vimercate la sede e facendone così un punto di riferimento per questa attività culturale.

L'associazione che si occupa dei malati

Secondo attestato all'associazione "Dori Delgrossi", rappresentata dalla presidente Valentina Del Campo, che si occupa di assistenza ai malati.

La motivazione: grazie all’impegno profuso dai volontari che l’hanno resa un punto di riferimento anche fuori dai confini cittadini, l’associazione opera con costanza e professionalità per aiutare le persone fornendo loro assistenza gratuita e migliorando la qualità della loro vita.

Un premio speciale per un bimbo

Infine, come da tradizione, la cerimonia è stata aperta da un premio speciale assegnato dal sindaco Cereda al bimbo il cui disegno natalizio è stato scelto tra quelli inviati in Comune per il biglietto di auguri natalizi da parte del primo cittadino. Ad essere premiato è stato il piccolo Antonio Ortone.

Guarda le foto

10 foto Sfoglia la gallery

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie