Il Covid non ha fermato l’Inverigo-Monza

L'emergenza Covid non ha impedito lo svolgimento della terza edizione dell'itinerario per la Brianza dedicato alle auto sportive storiche e moderne

Il Covid non ha fermato l’Inverigo-Monza
Monza, 11 Ottobre 2020 ore 13:36

L’emergenza Covid non ha impedito lo svolgimento della terza edizione dell’itinerario per la Brianza dedicato alle auto sportive storiche e moderne.

Covid e l’edizione di quest’anno

Una decina gli equipaggi che non hanno resistito al fascino delle quattro ruote e delle bellezze e tradizioni della Brianza acceso dall’entusiasmo di Paola Bencini, titolare dello storico Bar Bencini di Inverigo (e attuale assessore alla Cultura ed Eventi a Lentate sul Seveso) che nonostante il Covid e tutte le precauzioni da rispettare assieme alla Concessionaria G. Villa di Monza e alla collaborazione del Comune di Monza (e con la supervisione dell’Aci) ha messo in piedi la terza edizione della rassegna.

La partenza e l’itinerario

La partenza del gruppo è stata ieri mattina proprio dal bar Bencini, lungo il percorso c’è stata la tappa e la visita a La Fenice, officina di restauri d’auto d’epoca e preparazione di auto sportive per competizioni (nel 2011 fu realizzato il veicolo più veloce al mondo) e a seguire la visita all’Officina Fratelli Frigerio sempre a Giussano. A far parte del gruppo iniziale c’era l’assessore allo Sport di Monza, Andrea Arbizzoni, poi alla comitiva si sono aggiunti il senatore della Lega, Massimiliano Romeo, il sindaco di Lentate, Laura Ferrari e i consiglieri regionali Andrea Monti e Silvia Scurati. In rappresentanza dell’Aci c’era invece Giandomenico Amodeo che ha portato tra l’altro una lettera di congratulazioni del presidente di Aci Milano, Geronimo La Russa.

L’arrivo a Monza

A Monza gli equipaggi e i loro ospiti hanno mangiato all’Hotel de La Ville, mentre davanti alla Reggia sono state effettuate tutte le foto di rito. Nel centro storico, in Duomo la comitiva di appassionati d’auto è stata ricevuta dall’assessore alla Cultura Massimiliano Longo che ha poi guidato tutti i partecipanti in una visita per la città conclusa sotto l’Arengario con un’interpretazione al pianoforte nell’ambito della rassegna organizzata dal Comune “Music Week”. “Forse nessuno avrebbe immaginato che ce l’avremmo fatta a organizzare questa manifestazione di fronte al condizionamento del Covid – ha osservato Bencini – Abbiamo rispettato le disposizioni previste e il risultato finale ci ha largamente soddisfatto. Ringrazio Matteo Villa della concessionaria G.Villa, gli assessori Andrea Arbizzoni e Massimiliano Longo che si sono adoperati, riuscendoci, per la miglior riuscita possibile dell’evento. E ringrazio naturalmente tutti i partecipanti e chi si è unito a noi in una bella giornata di motori, arte e tradizioni”.

TORNA ALLA HOME

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia