Trasporto pubblico, la Provincia chiede di più

Richiesti più chilometri e un potenziamento degli interscambi ferro/bus nei nuovi hub

Trasporto pubblico, la Provincia chiede di più
Monza, 09 Maggio 2018 ore 17:49

Sul trasporto pubblico locale, la Provincia chiede di più. Maggiori chilometri e un potenziamento degli interscambi ferro/bus nei nuovi hub. Queste le richieste avanzate lunedì pomeriggio a Milano, presso Palazzo Reale, durante la conferenza del Trasporto pubblico locale.

Al tavolo la Provincia

Il momento di confronto era stato convocato dall’Agenzia del Trasporto pubblico locale della Città metropolitana di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia in vista della predisposizione del Piano di Bacino. In programma c’è una rivisitazione degli assetti dei servizi. La Provincia in questo senso convocherà entro primi di giugno una Assemblea dei Sindaci per condividere con i 55 primi cittadini tutti i temi principali per la Brianza già trasmessi all’Agenzia.

Le richieste

“Ridisegnare un nuovo modello di servizio di trasporto Pubblico rappresenta un grande impegno perché significa sia risolvere le criticità del presente. Ma soprattutto saper intercettare quelli che saranno i bisogni di mobilità nei prossimi anni”, spiegano il Presidente Roberto Invernizzi con il consigliere delegato Marco Cappelletti. Tra le richieste, un potenziamento del servizio attraverso l’aumento dei chilometri, anche in virtù dei tagli che sono stati effettuati negli ultimi anni. Ma Invernizzi ha chiesto anche  maggior efficienza degli interscambi in quelli che saranno i futuri hub in prossimità della metropolitana Monza – Bettola e delle metrotranvie Milano – Seregno e Milano – Limbiate.

Il trasporto su ferro

Le prime richieste presentate dalla Provincia all’Agenzia riguardano in particolare il bisogno per la Brianza di potenziare ad est l’offerta della linea su ferro. E con la riattivazione della linea Milano – Seregno e il potenziamento della Milano – Limbiate di inserire nel Piano il tema delle metrotranvie per prevedere una riorganizzazione più efficace degli scambi in prossimità di questi hub. Anche in vista dell’arrivo della linea Metropolitana 1 a Bettola.

La riorganizzazione del servizio

“Mentre si sta procedendo alla costruzione del Piano di bacino nella Brianza centrale è in fase di test il modello di pianificazione dei servizi basato sui criteri di frequenza fissa, cadenzamento, interscambio – ha continuato il presidente della Provincia Mb –  I risultati del primo monitoraggio li daremo durante l’Assemblea dei Sindaci.  I primi dati sull’aumento dell’utenza e sulla riduzione dei costi comunque sono positivi e questo è un indicatore per riorganizzare il servizio in tutto il territorio”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia