Cronaca

Rapinò dj Zenith, condannato a cinque anni

Il 38enne Marco Mazza dovrà pagare anche una multa di 1.500 euro. I fatti risalgono a tre anni fa, nel frattempo il dj è deceduto.

Rapinò dj Zenith, condannato a cinque anni
Cronaca Monza, 06 Ottobre 2018 ore 08:44

Rapinò dj Zenith, condannato a cinque anni di reclusione.

Condannato il rapinatore di dj Zenith

Cinque anni di reclusione per l'aggressione e la rapina contro il popolare deejay di Monza. E' stato condannato nei giorni scorsi, dopo una  camera di consiglio durata oltre due ore, Marco Mazza, 38 anni. Secondo la ricostruzione della Procura di Monza, Mazza aveva aggredito a calci e a pugni Dj Zenith, (Federico Franchi) (deceduto pochi mesi fa per un malore) provocandogli un paio di fratture a una mano e al naso.  Con la forza gli aveva poi portato via 200 euro in contanti.

L'imputato doveva rispondere, in tribunale a Monza, davanti al giudice collegiale Letizia Brambilla (a latere i giudici Francesca Bianchetti e Stefano Cavallini), di rapina, danneggiamento e lesioni. Il giudice collegiale lo ha condannato a 5 anni di reclusione e al pagamento di una multa di 1.500 euro, oltre al risarcimento del danno con una provvisionale di 10.000 euro.

I fatti risalgono a tre anni fa

I fatti risalgono al 15 settembre del 2015, una lite degenerata a casa del dj, pare per pochi soldi.  La Procura aveva chiesto l'assoluzione dell'imputato, ma il giudice Collegiale ha ribaltato la richiesta della Pubblica Accusa, accogliendo la versione fornita dalla parte offesa, difesa dall'avvocato Gianluca Paglino. L'imputato è difeso dall'avvocato Luca Valaguzza che ha già preannunciato ricorso.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie