Menu
Cerca
L'intervista

A Biassono vive un campione di arti marziali

"Appena ho messo piede su quel tatami è stato amore a prima vista e da allora non ho mai più smesso".

A Biassono vive un campione di arti marziali
Cronaca Caratese, 15 Aprile 2021 ore 07:42

A Biassono vice Leonid Arama, campione del mondo di arti marziali. Ci ha raccontato la sua storia…

Il campione di arti marziali

Il campione del mondo di arti marziali, Leonid Arama parla della sua intensa vita, una storia che arriva da lontano, dalla Moldavia, suo paese d’origine per approdare in Italia e portare avanti questo sport. È davvero un vero e proprio talento internazionale nel mondo dello sport.  Nel suo palmares vanta due ori mondiali, una coppa del mondo, un oro e due bronzi europei, ha conquistato per otto volte consecutive il titolo moldavo e tre volte campione italiano di Sambo Combat, un’arte marziale di origine russa che letteralmente significa una difesa personale senz’armi.

Vicedirigente del Seregno Calcio

Classe 1983, il biassonese d’adozione ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo della lotta a 6 anni grazie al papà Vasile, lottatore di Judo. “Devo dire grazie a mio papà, da noi è molto sentita questa disciplina sportiva. Appena ho messo piede su quel tatami è stato amore a prima vista e da allora non ho mai più smesso – ci ha confidato Leonid – La lotta è una disciplina molto impegnativa, si diventa competitivi con tanto allenamento e soprattutto tecnica”.  Il pluricampione ha conquistato tanti titoli nell’arco della sua carriera. Imparare il Sambo è un arricchimento a cui un lottatore moderno non deve rinunciare per essere uno sportivo completo e per avvicinarsi a un’attività molto affascinante e complessa.  “Attualmente sono vicepresidente del Calcio Seregno” ha proseguito il biassonese con una laurea in Manager sportivo e militare.

Il servizio completo sul Giornale di Carate in edicola da  martedì 13 aprile 2021.

 

Necrologie