"A Capodanno no ai botti sì alla bottarella", vicesindaco nella bufera

Ha fatto discutere l'immagine pubblicata sui social dal vicesindaco di Lentate Matteo Turconi, le minoranze hanno chiesto di togliergli le deleghe.

"A Capodanno no ai botti sì alla bottarella", vicesindaco nella bufera
Seregnese, 31 Dicembre 2019 ore 08:00

«A Capodanno no ai botti sì alla bottarella». Scoppia la polemica sull’immagine pubblicata dal vicesindaco di Lentate Matteo Turconi nel gruppo Facebook «Vivere Lentate».

"A Capodanno no ai botti sì alla bottarella"

Una fine dell’anno decisamente scoppiettante a Lentate e non per i botti. Ha suscitato un polverone il post pubblicato ieri, lunedì 30 dicembre 2019, da Turconi, nel mirino per quella che alcuni definiscono «una vergogna» se non addirittura «un’offesa sessista». Le minoranze Pd e «Cittadini per Lentate» hanno chiesto al sindaco di ritirargli le deleghe.  Il vicesindaco si difende: «Una goliardata, non volevo assolutamente denigrare le donne». Fatto sta che dopo la polemica il post è stato rimosso.

SERVIZIO COMPLETO SUL GIORNALE DI SEREGNO IN EDICOLA  E ONLINE DA OGGI, MARTEDI' 31 DICEMBRE 2019.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie