aggiornamento

A Monza città superati gli 800 contagi

Allevi: "Non è ancora tempo di bilanci, siamo ancora in piena emergenza e non sappiamo come e quando partirà la cosiddetta fase 2".

A Monza città superati gli 800 contagi
Monza, 20 Aprile 2020 ore 08:15

A Monza città superati gli 800 contagi. Intanto arrivano tre giovani infermieri dalla Puglia. Hanno risposto all’appello degli ospedali.

A Monza città superati gli 800 contagi

Nella città di Monza, con l’ultimo bollettino ufficiale, i positivi sono saliti a 812, con un aumento di 11 unità rispetto alla giornata di sabato.

A confermarlo è stato nella tarda serata di ieri il sindaco Dario Allevi.

“Mancano pochi giorni e poi saranno passati 2 mesi dall’inizio dell’epidemia – ha detto Allevi. Non è ancora tempo di bilanci, siamo ancora in piena emergenza e non sappiamo come e quando partirà la cosiddetta #fase2″

Il primo cittadino ha anche annunciato, attraverso un post sul suo profilo Facebook, che oggi, nel pomeriggio, parteciperà ad una videoconferenza con il Presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana e tutti gli altri sindaci dei capoluoghi lombardi. Una riunione che servirà ad avere qualche informazione in più sulla ripartenza.

LEGGI QUI TUTTI I DATI AGGIORNATI SUL CONTAGIO IN LOMBARDIA

Dalla Puglia tre giovani infermieri

Una ripartenza che se sarà possibile mettere in atto sarà grazie all’impegno, senza sosta, profuso dai medici e dagli infermieri in queste lunghe settimane. E proprio tre giovani infermieri, sottolinea il sindaco, tre ragazzi di poco più di 20 anni, “hanno risposto affermativamente e senza indugi all’appello dei nostri Ospedali e sono arrivati venerdì dalla Puglia per dare manforte a chi è in prima linea dal primo giorno. Anche questo è il volto generoso e solidale del nostro Paese”. 

TORNA ALLA HOME

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia