Convegno

“A Monza e Brianza un sistema sanitario da cambiare”

Domani sera, giovedì 9 luglio, a Lissone l'incontro promosso dal Partito democratico. Appuntamento alle 20,30 a Palazzo Terragni.

“A Monza e Brianza un sistema sanitario da cambiare”
Monza, 08 Luglio 2020 ore 09:08

“A Monza e Brianza un sistema sanitario da cambiare”. Domani sera, giovedì 9 luglio, a Lissone l’incontro promosso dal Partito democratico. Appuntamento alle 20,30 a Palazzo Terragni.

“A Monza e Brianza un sistema sanitario da cambiare”

Dopo il convegno tenutosi venerdì a Milano dal titolo “Un’altra sanità per vivere sicuri”, la discussione proposta da amministratori locali del Partito dmemocratico ed esperti di settore sbarca a Lissone con l’organizzazione di un’iniziativa dedicata al territorio. L’appuntamento è per giovedì 9 luglio alle 20,30 a Palazzo Terragni, in presenza previo renotazione.

Il tema della serata: “Cosa va cambiato nel sistema sanitario di Monza e Brianza” indica che si intende conciliare l’obiettivo di una necessaria riforma con la la peculiarità della riorganizzazione del sistema sanitario di Monza e Brianza. Infatti qui sono stati indicati tempi precisi per il cambiamento dell’attuale organizzazione. La pandemia ha solo rinviato a fine dicembre il nuovo progetto, ma Monza e Brianza potrebbe essere la prima Provincia in Regione Lombardia a innovare i propri servizi sanitari per i cittadini.

“In Brianza – sottolinea il consigliere regionale del Partito democratico Gigi Ponti – c’è quindi  un’occasione in più per rivedere velocemente un sistema che deve essere migliorato a partire dall’organizzazione dei presidi sanitari collocati nei Comuni. Un’opportunità da sfruttare e da non perdere e affrontare con coraggio ed idee chiare. Il Convegno proporrà oltre che i dati puntuali della pandemia Covid in Brianza una proposta legata a modelli che hanno dato buoni risultati in Veneto, Emilia Romagna e Toscana.

“La tutela della salute va vista non come un costo ma come un investimento per sostenere anche la nostra economia. Il nuovo modello dovrà prevedere un nuovo protagonismo per i sindaci che dovranno essere pienamente coinvolti nella proposta di una rete sanitaria capillare ed efficiente” conclude Ponti.

Sanità in Brianza cosa c'è da cambiareFra i relatori della serata, oltre al consigliere regionale Ponti, il suo collega Gian Antonio Girelli, il sindaco di Lissone Concettina Monguzzi, il segretario provinciale del Pd Pietro Virtuani, il capogruppo del Pd di Monza Egidio Riva. E ancora: Maria Antonia Molteni, ex sindaco di Veduggio e coordinatrice del Forum Sanità del Pd MB; Valentina Del Campo, presidente dell’Associazione dei sindaci del Distretto Vimercatese e Paola Bonvicino, presidente dell’Assemblea dei sindaci de Distretto Monzese. Interverranno anche Sergio Ghezzi, internista al Noa dell’Ospedale San Gerardo e presidente dei medici di famiglia Snami di Monza e Brianza e Giovanni Bladelli, dirigente dell’Usl di Parma e componente del Comitato direzione dell’agenzia di controllo del sistema sociosanitario lombardo.

TORNA ALLA HOME PAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia