A Monza manca il mare, emozioni in scena al Civico144 VIDEO

Il format vuole creare momenti di cultura e aggregazione, senza rinunciare all'amore per l'arte.

Monza, 17 Giugno 2018 ore 09:13

A Monza manca il mare, emozioni in scena al Civico144 di viale Libertà. Il format ideato da Giampaolo Improta vuole creare momenti di cultura e aggregazione, senza rinunciare all’amore per l’arte.

A Monza manca il mare

La Brianza è una terra ricca di tradizioni e bellezze. Ma cosa manca davvero? Una domanda alla quale è difficile dare una risposta. Ma lo staff del Civico144 ha provato a trovare una soluzione a quel sentimento di nostaglia che, soprattutto in estate, sopraggiunge a chi per diversi motivi non riesce a raggiungere una località marittima. In realtà, questa ricostruzione è anche piuttosto semplicistica. Sì, perché l’iniziativa culturale “A Monza manca il mare”, con un cartello di eventi da maggio a luglio è molto di più. Si tratta di una vera e propria kermesse artistico-culturale con importanti ospiti in scena al centro civico di viale Libertà a Monza. Un dato è certo: tutto parte dalla fusione di cultura e spirito di aggregazione. Sabato, sul palco allestito nel cortile del Civico, si è esibito il musicista milanese Daniele Isola, che ha portato, oltre ai suoi brani, anche le letture di Paul Auster. L’iniziativa, divenuta realtà anche con il contributo di Francesca Lanzani – che si definisce una divoratrice di libri – e del grafico Ruggero Pasini, continuerà fino a luglio. Settimana prossima sarà il turno di Tia Airoldi, sempre dalle 19 al centro civico di viale Libertà.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia