casi in città

A Monza positivi a quota 596. Allevi “Ancora il calo auspicato non c’è”

"Mi appello ancora una volta al vostro senso di responsabilità nello stare a casa".

A Monza positivi a quota 596. Allevi “Ancora il calo auspicato non c’è”
Monza, 07 Aprile 2020 ore 09:23

A Monza positivi a quota 596. Allevi “Ancora il calo auspicato non c’è”. Intanto in città è iniziata la fase 2 relativa alle pulizie straordinarie di marciapiedi e piste ciclabili.

A Monza positivi a quota 596. Allevi “Ancora il calo auspicato non c’è”

Il tanto auspicato calo dei contagi a Monza ancora non c’è. A comunicarlo nella serata di ieri, lunedì 6 aprile 2020, è stato il sindaco Dario Allevi. “E’ vero che il trend si è stabilizzato negli ultimi giorni, così come, per fortuna, ci dicono che gli ultimi casi hanno sintomi lievi ma purtroppo non registriamo ancora il calo tanto auspicato” – ha detto Allevi che ha ribadito – “Mi appello ancora una volta al vostro senso di responsabilità nello stare a casa”.

Le pulizie straordinarie di marciapiedi e piste ciclabili

Intanto in città è iniziata la fase 2 relativa alle pulizie straordinarie nelle strade e nelle piazze. Da ieri è cominciata la disinfezione straordinaria di tutti i marciapiedi e piste ciclabili (LEGGI QUI TUTTE LE VIE COINVOLTE). In questo modo, sottolinea il primo cittadino, la città si farà trovare nella sua veste migliore al termine dell’emergenza quando finalmente sarà possibile tornare a viverla.

Come verrà effettuata

Per la sanificazione verrà utilizzata acqua con una soluzione a base di ipoclorito di sodio diluito allo 0.025%. Il prodotto non ha alcuna efficacia contro la diffusione del Coronavirus, ma garantisce un’efficacia in termini di igiene e pulizia. Nelle percentuali riportate e nebulizzato su strada o marciapiedi, evaporando, non è nocivo nè per l’uomo nè per gli animali domestici. “Comunque – ha aggiunto il sindaco – a maggiore tutela di tutti chiediamo di evitare di passare dai luoghi sottoposti a trattamento per almeno un’ora”.

Non è necessario spostare l’auto perché il servizio di pulizia delle strade è stato sospeso il 12 marzo. Infine, a maggior tutela di tutti, l’Amministrazione comunale afferma che non è necessario chiudere le finestre ma consiglia comunque la massima attenzione durante le operazioni di sanificazioni e nell’ora successiva alle stesse.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia