Menu
Cerca
L'ultimo saluto

A Seregno i funerali di Nicolò Grillo, morto a 26 anni dopo un incidente in moto

Sul piazzale della Basilica centinaia di amici e conoscenti, il rombo dei motori e i palloncini bianchi e azzurri liberati in cielo. La famiglia ha acconsentito all'espianto degli organi

A Seregno i funerali di Nicolò Grillo, morto a 26 anni dopo un incidente in moto
Cronaca Seregnese, 12 Maggio 2021 ore 16:30

Sono iniziati a Seregno i funerali di Nicolò Grillo, il giovane di 26 anni, morto a seguito di un grave incidente in moto domenica pomeriggio in Val Camonica. Il decesso nella tarda mattinata di ieri all’ospedale di Sondrio dove era stato trasportato in elisoccorso in condizioni gravissime.

A Seregno i funerali del 26enne Nicolò Grillo

Grande partecipazione, una lunga fila di motociclisti, il rombo dei motori e tanti palloncini bianchi e azzurri sul piazzale della Basilica di Seregno per dare l’ultimo saluto al giovane seregnese Nicolò Grillo. Il ragazzo è rimasto vittima domenica 9 maggio, nel primo pomeriggio, di una caduta in moto lungo la Statale 39 nel territorio di Corteno Golgi, centro montano a circa mille metri di altitudine.

 

L'incidente

Il giovane stava viaggiando insieme ad alcuni amici per una gita in direzione di Aprica. Dopo la caduta le condizioni del seregnese sono apparse subito gravissime. Soccorso dal personale medico del 118, allertato in codice rosso, è stato trasportato con l’eliambulanza all’ospedale di Sondrio per il trauma cranico: ieri mattina (martedì) il decesso.

Le esequie in Basilica

Gremita la Basilica San Giuseppe per le esequie del giovane motociclista, celebrate da don Samuele Marelli. "Perché questa macchia nera indelebile che sembra cancellare tutto il resto - le parole del sacerdote nell'omelia in un silenzio commosso - Ma tu Signore lo hai raccolto come una perla rara. Le parole non servono, il silenzio è mille volte più potente, squarcia e lascia tutto aperto". Il celebrante ha sottolineato che "non tutto finisce in quel giorno" e il conforto della presenza del Signore "nel buio e nel vuoto che sentiamo. Nelle tue mani ritroveremo anche lui".

L'espianto degli organi di Nicolò

Al termine della cerimonia funebre il ricordo di un amico, con la voce rotta dall'emozione, e la preghiera del donatore letta da Antonio Topputo, presidente locale di Aido, che ha ringraziato la famiglia Grillo che ha acconsentito all'espianto degli organi. "Grazie a Nicolò stanno già vivendo cinque persone", ha spiegato Antonio Topputo fra gli applausi delle centinaia di presenti. All'uscita del feretro il rombo delle motociclette sul sagrato, mentre i palloncini bianchi e azzurri volavano in cielo trascinando la lettera N.

10 foto Sfoglia la gallery

 

Necrologie