Menu
Cerca
Vita parrocchiale

A settembre sarà ordinato sacerdote, il grazie di don Giacomo Trevisan a Desio

"Salutarvi mi è difficile, un po' mi trema il cuore". Il sacerdote è stato destinato a Milano.

A settembre sarà ordinato sacerdote, il grazie di don Giacomo Trevisan a Desio
Cronaca Desiano, 30 Giugno 2020 ore 22:23

A settembre sarà ordinato sacerdote, domenica don Giacomo Trevisan, 34 anni, ha salutato la comunità di Desio. “Salutare Desio mi è difficile, un po’ mi trema il cuore” le sue parole.

A settembre don Giacomo sarà ordinato sacerdote

“Qui mi sono sentito accolto, accompagnato e a casa fin da subito. Per questo è difficile dire questo arrivederci”. Era molto emozionato don Giacomo Trevisan durante l’omelia della Messa di domenica 28 giugno. Un momento nel quale la comunità lo ha salutato e ringraziato dopo un intero anno passato insieme. Originario di Samarate, era arrivato come seminarista l’estate scorsa, è stato poi ordinato diacono il 28 settembre.

Da monsignor Delpini ha ricevuto la sua nuova destinazione

In attesa di essere ordinato sacerdote il 5 settembre in Duomo a Milano, sabato l’arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, ha consegnato le nuove destinazioni ai diaconi. Don Giacomo Trevisan è stato destinato a Milano nelle parrocchie SS. Redentore e S. Francesca Romana. Da questa settimana inizierà lo spostamento. “Dobbiamo essere  fieri per aver educato un futuro prete – ha detto il prevosto, don Gianni Cesena –  A settembre ci saremo, per iniziare con lui il cammino del sacerdozio”.

“Iniziare qualcosa di grande è sempre una gioia”

Nell’omelia don Giacomo ha affermato: “Un po’ mi trema il cuore, anche perché ho visto quanto può diventare casa un posto”. Poi il grazie, insieme ad una frase di Cesare Pavese: “È bello vivere perché vivere è cominciare, sempre ad ogni istante”. E ha concluso: “Iniziare qualcosa di grande è sempre una gioia, un’avventura, che nasce dalla gratitudine e dalla certezza di un nuovo inizio nel rapporto col Signore”.  L’INTERVISTA SUL GIORNALE DI DESIO IN EDICOLA

TORNA ALLA HOME

Necrologie