Abbandono dei bambini in auto, arriva il braccialetto “Schiaffo” per non dimenticarli

Se si dimentica il bambino, il braccialetto esercita una pressione sul braccio del genitore.

Abbandono dei bambini in auto, arriva il braccialetto “Schiaffo” per non dimenticarli
02 Luglio 2018 ore 11:10

L’abbandono dei bambini in auto, soprattutto d’estate, può trasformarsi in una vera tragedia. La soluzione per non dimenticarsi più i piccoli in auto arriva direttamente da un papà, che ha inventato un braccialetto da far indossare a tutti i genitori.

Abbandono dei bambini in auto, il funzionamento del nuovo braccialetto

“Schiaffo” è un braccialetto rosso di silicone, inventato dal fondatore dell’associazione “Tenace” di Arluno Marco De Iuliis per prevenire l’abbandono dei bambini in auto. Il braccialetto deve sempre rimanere allacciato alle cinture del seggiolino dell’auto. Il genitore lo può togliere solo quando sistema il piccolo nel seggiolino per poi indossarlo sul bicipite. Quando arriva a destinazione e scende dall’auto, slaccia il bambino e ripone il braccialetto sulle cinture. Se il bambino venisse dimenticato in macchina, allora il braccialetto inizierebbe ad esercitare una pressione sul braccio del genitore. Ma non è il solo modo per aiutare il genitore a ricordarsi del bambino perché il braccialetto, essendo di color rosso e avendo la scritta “Bimbo in auto”, sarà notato anche da altre persone che potrebbero iniziare a porre domande al genitore che a quel punto si ricorderà del piccolo.

Il braccialetto nel kit di benvuto per i nuovi nati

Due comuni del Milanese, Arluno e Corbetta, hanno deciso di inserire il nuovo braccialetto nel kit di benvenuto per ogni nuovo nato e di regalarlo ai genitori. A Corbetta il kit viene donato dalla Farmacia Comunale, insieme al bonus bebè di 500 euro. “Sappiamo che esistono seggiolini con i sensori e altre soluzioni più tecnologiche, ma questa ci è sembrata la più adatta per fare subito qualcosa di concreto. E poi era quella alla nostra portata — spiega il sindaco di Corbetta, Marco Ballarini —. Può sembrare un’idea antica, ma un braccialetto non ha batterie da ricaricare o sensori. E poi ci piaceva l’idea della comunità che può aiutare i genitori, vedendolo e dando l’allarme. È un invito a tornare a preoccuparsi per gli altri”.

Dati a dir poco allarmanti

I bracciali, il cui costo è inferiore a 5 euro, sono confezionati, su ordinazione, dall’associazione Tenace. Sul sito dell’associazione si possono trovare le statistiche di “No heat stroke”, il sito statunitense che registra i casi delle morti dei bambini lasciati in auto. Solo negli Stati Uniti sono morti 761 bambini in 20 anni. In Italia si sta aspettando che il governo renda obbligatori sulle auto sistemi di allarme in grado di avvisare i genitori della presenza di bambini sui sedili. Nell’attesa il sistema di questo nuovo braccialetto può aiutare a prevenire l’abbandono dei bambini in auto.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve