Cronaca
Indagine

Abusi su una giovane monzese, arrestato 19enne egiziano irregolare

Il giovane è stato fermato dagli uomini della Questura di Monza e Brianza nel capoluogo brianzolo

Abusi su una giovane monzese, arrestato 19enne egiziano irregolare
Cronaca Monza, 27 Maggio 2022 ore 07:18

La Polizia di Stato ha fermato un 19enne egiziano irregolare accusato di violenza sessuale nei confronti di una giovane ragazza monzese

Monzese violentata, fermato un 19enne straniero

 Nel pomeriggio di mercoledì 25 maggio gli agenti della Squadra Mobile e dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico – Squadra Volante della Questura di Monza e della Brianza, con la collaborazione degli agenti del Posto Polizia Ferroviaria di Monza, hanno fermato  un 19enne ragazzo egiziano, gravemente indiziato del reato  di violenza sessuale ai danni di una giovane neomaggiorenne.

La sera di mercoledì 18 maggio, la ragazza mentre percorreva via Mentana a Monza e diretta in stazione per prendere il treno e raggiungere il luogo di lavoro, incrociava un giovane uomo, che iniziava a seguirla cercando inizialmente un approccio verbale. Al rifiuto della giovane, l’uomo con un  gesto repentino infilava la mano all’interno del vestito palpeggiandole il seno. La ragazza si ritraeva allontanando l’aggressore e tale reazione lo faceva desistere da ulteriori intenti violenti, tanto da allontanarsi velocemente a piedi.

Ripresasi dallo shock, la ragazza raggiungeva lo stesso il lavoro e il giorno seguente si presentava agli uffici del Posto di Polizia Ferroviaria di Monza, dove formalizzava la denuncia per la violenza sessuale subita la serata precedente, fornendo la descrizione dell’aggressore. Veniva attivata immediatamente la procedura d’urgenza del cosiddetto “Codice Rosso” e  i poliziotti iniziavano una prima attività d’indagine visionando le immagini delle telecamere dei circuiti di sicurezza afferenti alla stazione, riuscendo ad individuare in alcuni fotogrammi un giovane corrispondente alle descrizioni dell’aggressore fornite dalla vittima.

Le ricerche con tutti i mezzi possibili

Venivano diffusi i fotogrammi ritraenti il sospettato della violenza sessuale sia alle pattuglie della Squadra Mobile che dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico – Squadra Volante della Questura per le ricerche del giovane. Fino alla svolta. Nella tarda mattinata di mercoledì 25 maggio, verso le 13.30, in via Pavoni a Monza, i poliziotti di una pattuglia dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico – Squadra Volante, notavano una persona corrispondente al sospettato. I poliziotti bloccavano il giovane che veniva  accompagnato in Questura e generalizzato come un 19enne cittadino egiziano, irregolare e gravato da un provvedimento di allontanamento disposto dal Questore di Agrigento nel 2021.

Dai successivi approfondimenti degli agenti della Squadra Mobile, emergevano gravi, precisi e concordanti indizi di reità in ordine al coinvolgimento del giovane nella violenza sessuale ai danni della ragazza.

Il 19enne ragazzo egiziano è stato  sottoposto a fermo di indiziato di delitto per il reato di violenza sessuale, messo a disposizione della Procura della Repubblica di Monza e rinchiuso nel carcere di Monza a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie