AC Monza e KIA Motors trasformano l’ambulatorio di neuropsichiatria infantile di Desio in uno… stadio

Iniziativa di responsabilità sociale nell'ambito del progetto Insieme per Vincere

AC Monza e KIA Motors trasformano l’ambulatorio di neuropsichiatria infantile di Desio in uno… stadio
Monza, 14 Febbraio 2020 ore 19:26

I giocatori dell’AC Monza e Kia Motors Company hanno trasformato in una sola notte l’ambulatorio di neuropsichiatria infantile dell’Ospedale di Desio (UONPIA – Unità operativa neuropsichiatria psicologia infanzia adolescenza) in un bellissimo stadio di calcio. Un piccolo miracolo reso possibile dalla collaborazione tra l’Ospedale, il sodalizio sportivo biancorosso e l’azienda automobilistica coreana, nell’ambito del progetto di responsabilità sociale “Insieme per vincere”.

AC Monza e Kia Motors con i bambini meno fortunati

A realizzare la significativa impresa i giocatori biancorossi Eugenio Lamanna, Gabriel Paletta, Marco Fossati, Simone Iocolano, Andrea D’Errico e Nicola Rauti che hanno realizzato con le loro mani nell’ambulatorio UONPIA dell’Ospedale di Desio un colorato campo da calcio decorando le pareti della sala d’aspetto a tema, posando un apposito pavimento e introducendo alcuni gadget che permetteranno ai piccoli pazienti di concedersi momenti di svago in attesa delle terapie.

La presentazione ufficiale

A presentare il progetto “Insieme per vincere” in un’apposita conferenza stampa, venerdì 14 febbraio, sono stati l’amministratore delegato dell’AC Monza Adriano Galliani, il responsabile marketing e comunicazione di Kia Italia Giuseppe Mazzara e il direttore generale dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale, Mario Arparone.

Adriano Galliani e l’impegno sociale dell’AC Monza con Kia Motors

L’ad del sodalizio sportivo brianzolo non ha mancato di sottolineare le finalità retrostanti all’acquisizione del Monza da parte di Silvio Berlusconi e della Fininvest. «Dal punto di vista sportivo tenteremo di portare il club in Serie A, dove non è mai stato – ha detto Galliani – Da quello sociale, invece, stiamo investendo nel nostro settore giovanile, che conta già oltre 300 ragazzi, e stiamo rafforzando i legami con le varie società dilettantistiche della Brianza, nella convinzione che praticare lo sport aiuti i giovani a stare lontani dai pericoli della strada. Inoltre, il nostro impegno è anche quello di partecipare a iniziative importanti come questa che stiamo presentando oggi in collaborazione con KIA e Ospedale di Desio».

Giuseppe Mazzara, responsabile comunicazione Kia Italia

Ha preso poi la parola Giuseppe Mazzara, responsabile marketing e comunicazione di KIA Italia, che ha illustrato le diverse iniziative di Corporate Social Responsability (CSR) attuate fino a oggi dall’azienda coreana, main sponsor del Monza.

Mario Arparone, direttore generale ASST Monza

Per ultimo, ma non certo ultimo, ha preso la parola Mario Arparone, direttore generale dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Monza, che ha ringraziato il club e KIA per quanto hanno fatto all’UONPIA. A fruire dell’ambulatorio dell’Ospedale di Desio, vera e propria eccellenza della neuropsichiatria in Brianza, sono oggi 1.041 pazienti di giovane età, ciascuno afflitto da problematiche differenti.

Conversando con i giornalisti…

A chiusura di conferenza stampa, conversando con i giornalisti, Galliani ha parlato del discusso rigore assegnato dall’arbitro Valeri alla Juventus nella semifinale di Coppa Italia che ha visto i bianconeri contrapposti al Milan giovedì sera a San Siro, poi dell’attaccante svincolato Alessandro Matri che, in questi giorni, si sta allenando con il Monza, ma che – ha confermato  – non firmerà per la squadra. VIDEO.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia