Accusa l’amica di averlo derubato e la aggredisce, ma i soldi li aveva… in auto

Un 46enne monzese ora è accusato di minacce e danneggiamenti

Accusa l’amica di averlo derubato e la aggredisce, ma i soldi li aveva… in auto
13 Giugno 2017 ore 08:15

Accusa l’amica di averlo derubato e la aggredisce, ma i soldi li aveva… in auto. L’incredibile vicenda è avvenuta domenica sera a Monza e ad avere la peggio è stato l’uomo che, forse complice qualche bicchiere di troppo, ha costruito un castello in aria. Un castello che lo ha portato… diretto in ospedale. Non solo ma ora dovrà anche rispondere dell’accusa di minacce e danneggiamenti.

Accusa l’amica

Protagonisti della singolare lite due amici monzesi. Lui 46 anni, porta lei, di tre anni più giovane, fuori a cena in un ristorante a Desio. Una serata come altre, cibo e alcol e poi il ritorno  a Monza. Ma al momento di salutarsi succede qualcosa di imprevisto. Il brianzolo accusa l’amica di averlo derubato.

Il presunto bottino

Ingente, secondo l’uomo, il presunto bottino del furto che l’amica avrebbe messo a segno: ben 2400 euro e un telefono cellulare. Lui la aggredisce verbalmente intimandola di restituirgli i suoi averi. Lei nega,  si difende. Poi, terrorizzata, scappa e si rifugia in casa.

L’incredibile epilogo

Lui la insegue e, convinto di aver ragione, comincia a prendere a calci e pugni la porta dell’abitazione dell’amica fino a sfondarla. Una operazione durante la quale il quarantaseienne si ferisce tanto da dover aver bisogno delle cure dei medici dell’Ospedale San Gerardo. La donna nel frattempo chiama le forze dell’ordine che accorrono sul posto e denunciano l’uomo per lesioni e minacce. Non solo ma gli agenti fanno una clamorosa scoperta: i soldi e il cellulare erano… in auto.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia