Monza e Brianza

Acqua gratis nelle casette. Da domani sera fino al 15 marzo grazie a BrianzAcque

Il presidente Boerci: "In un momento di difficoltà come quello che stiamo vivendo, abbiamo ritenuto di distribuirla gratuitamente".

Acqua gratis nelle casette. Da domani sera fino al 15 marzo grazie a BrianzAcque
Monza, 24 Febbraio 2020 ore 16:14

Acqua gratis nelle casette fino al 15 marzo grazie a BrianzAcque. Lodevole iniziativa del gestore del servizio idrico “con l’intento di andare incontro alla popolazione nello nello sforzo comune di fronteggiare l’emergenza da diffusione del Coronavirus”.

Acqua gratis nelle casette

BrianzAcque ha deciso di regalare l’acqua delle casette agli utenti in considerazione del fatto che molti totem per l’acquisto e la ricarica delle tessere necessarie per rifornirsi di H20 dai chioschi sono situati all’interno di biblioteche e/o di altri spazi che sono stati temporaneamente chiusi al pubblico a seguito dell’ordinanza di Regione Lombardia, mentre quelli che sono “raggiungibili”, rischiano di essere presi d’assalto.

Da qui, la decisione del gestore unico dell’idrico brianzolo di sospendere temporaneamente l’erogazione dell’acqua a pagamento in tutto l’ambito territoriale servito: i 55 Comuni di MB e Cabiate, nel Comasco. Spiega il presidente e Ad di BrianzAcque, Enrico Boerci: “L’acqua delle nostre 66 casette buona, ecologica, economica e controllata è apprezzata dai cittadini che ne fanno largo consumo. In un momento di difficoltà come quello che stiamo vivendo, abbiamo ritenuto di distribuirla gratuitamente facilitandom da un lato, chi desidera rifornirsene em dall’altro, evitando che si formino code e assembramenti davanti ai totem di ricarica rimasti agibili”.

Gratuità da domani sera fino al 15 marzo

BrianzAcque completerà tutte le attività necessarie per rendere gratuiti i prelievi dalle postazioni idriche self-service entro domani sera, 25 febbraio. La misura resterà in vigore fino a domenica, 15 marzo.

Dai chioschi di BrianzAcque viene spillata acqua sfusa a km.0, nelle versioni liscia e gassata, a temperatura ambiente o refrigerata. Nel 2019, il sistema di strutture, diffuse capillarmente su tutto il territorio di competenza, ha distribuito quasi 10 milioni di litri di “oro blu”. Moderne evoluzioni delle fontane di un tempo, sono posizionate un po’ ovunque, per lo più all’interno di piazzali, in luoghi facilmente accessibili sia a piedi che in auto. Erogano acqua di rete, la stessa dell’acquedotto ulteriormente sterilizzata con lampade UV per migliorarne il sapore conservandone le qualità organolettiche.

La qualità è garantita

A garantire la qualità della risorsa idrica distribuita ci sono i controlli frequenti e accurati dei laboratori di BrianzAcque, che godono del marchio Accredia e dell’Ats competente. L’acqua delle casette contribuisce a promuovere il concetto di sostenibilità, garantendo un risparmio economico ed ecologico. Chi si serve dell’acqua del chiosco contribuisce a limitare i trasporti su camion delle bottiglie e a limitarne la produzione. In questo modo si riducono le emissioni di anidride carbonica in atmosfera e si abbassano i quantitativi di rifiuti, plastica monouso in particolare con benefici per l’ambiente e il Pianeta. Per consultare la mappa completa delle casette di BrianzAcque sul territorio: www.brianzacque.it, sezione case dell’acqua.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia