Lutto a Lissone

Addio a Meroni, alpino e reduce della Guerra

Colonna e memoria storica delle penne nere, per anni ha tramandato gli ideali di pace nelle scuole della città

Addio a Meroni, alpino e reduce della Guerra
Monza, 20 Agosto 2020 ore 10:19

E’ scomparso ieri, all’età di 98 anni, Carlo Meroni storica colonna portante del Gruppo Alpini di Lissone e reduce della Seconda guerra mondiale.

Addio a Meroni, domani il funerale

Classe 1922, giovanissimo era stato spedito come Alpino sulle montagne dell’Albania (all’epoca protettorato del Regno d’Italia) durante il Secondo conflitto mondiale.

Dopo l’Armistizio del 1943 era stato catturato dai nazisti (che, nel frattempo, avevano occupato l’Albania italiana) e inviato in un campo di concentramento in Austria dove era stato detenuto come operaio fino al 1945 quando fu liberato dall’Armata Rossa. Dopo un turbolento rientro in Italia, aveva sposato l’amata Teresina e aveva lavorato in molti laboratori artigianali e aziende della città.

Il suo impegno è legato alla memoria. Molti erano stati i suoi interventi, insieme agli Alpini e all’Associazione Combattenti e reduci, nelle scuole della città per diffondere gli ideali e i valori della democrazia, della pace e della fratellanza. Lo scorso gennaio, alla presenza del sindaco Concetta Monguzzi, del capogruppo delle penne nere Paolo Grottoli e del figlio Giulio, aveva festeggiato i suoi 98 anni nella sede degli Alpini in via Santa Margherita.

Il funerale si terrà domani mattina, venerdì, alle 10.30 nella Prepositurale dei Santi Pietro e Paolo.

(in copertina Meroni, al centro, con il sindaco Concetta Monguzzi nel giorno del suo compleanno)

LA NOTIZIA ANCHE SUL GIORNALE DI MONZA IN EDICOLA DA MARTEDI’

TORNA ALLA HOME

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia