Cronaca

Addio a Romolo Tavoni, colonna portante dell’Autodromo di Monza

Aveva 94 anni ed era di origini modenesi. Fu anche direttore dell'Autodromo.

Addio a Romolo Tavoni, colonna portante dell’Autodromo di Monza
Cronaca Monza, 21 Dicembre 2020 ore 14:38

L’automobilismo in lutto per la scomparsa, questa mattina lunedì 21 dicembre, di Romolo Tavoni. A darne notizia anche l’Automobile Club Milano.

Addio a Romolo Tavoni, tra gli ideatori della Formula Monza

Romolo Tavoni, 94 anni di origini modenesi, è stato per anni braccio di Enzo Ferrari. Poi la chiamata all’Autodromo brianzolo dove ha contribuito alla nascita della Formula Monza, la serie che ha formato numerose generazioni di piloti, costruttori, team manager e preparatori. Fu anche direttore dell’Autodromo di Monza

Qui sotto il post dell’Automobile Club Milano:

Formula Monza in breve

La Formula Monza nasce nel 1965 da un’intuizione di Luigi Bertett, presidente dell’Automobile Club di Milano.
L’incarico di trasformare in realtà l’idea della Formula Monza venne affidato a proprio a Romolo Tavoni.
Il progetto, novità assoluta non solo per Monza ma anche per tutto l’automobilismo sportivo nazionale ed internazionale, era imperniato su una vettura addestrativa, economica, sicura e facile da gestire per consentire ai piloti di correre effettuando anche la manutenzione necessaria.

Il 5 maggio del 1965 parte la prima edizione del Trofeo Cadetti: una serie di grande successo con gare affollate,
disputate il giovedì sera sulla pista Junior dell’Autodromo. Ad oggi sono state disputate circa 450 gare valide per il Trofeo Cadetti, la maggioranza sul mitico tracciato brianzolo e altre in tutti gli autodromi italiani.
Dalle monoposto di Formula 875 Monza si è passati a quelle di Formula Panda 903, Formula Fire 999 sino alle
attuali Formula Junior Monza 1.2.
Il campionato addestrativo organizzato dall’Autodromo di Monza e dall’Automobile Club di Milano ha visto numerosi piloti muovere i primi passi nel mondo dell’automobilismo agonistico.
Tra questi, anche piloti che hanno raggiunto i vertici come Lella Lombardi, che ha partecipato alla prima edizione
del Trofeo Cadetti, Pier Carlo Ghinzani, Michele Alboreto, Fabrizio Barbazza, Stefano Modena, Massimiliano
Papis, Roberto Colciago.

TORNA ALLA HOME 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità