Cronaca
Arma in lutto

Addio al brigadiere Mauro Baccoli, gli spararono durante un servizio

Si è spento a 57 anni. Nel 1993 venne insignito della medaglia d'argento al valor militare.

Addio al brigadiere Mauro Baccoli, gli spararono durante un servizio
Cronaca Seregnese, 24 Marzo 2022 ore 19:07

Lentate e l'Arma dei Carabinieri sono in lutto per il brigadiere Mauro Baccoli. Si è spento oggi, giovedì 24 marzo 2022, a 57 anni.

Addio al brigadiere Mauro Baccoli, medaglia d'argento al valor militare

Nato il 14 novembre 1964 in provincia di Brescia, il brigadiere è arrivato a Lentate nel 1983 e negli anni di servizio si è distinto più volte sul campo. Come nel 1993, quando durante un servizio perlustrativo era intervenuto per una rapina ai danni dell'ufficio postale che all'epoca si trovava in via Papa Giovanni XXIII. Nacque un conflitto a fuoco con i malviventi in fuga, terminato con il ferimento di uno dei malfattori e
il decesso dell'altro. Subito dopo, con fredda determinazione e grande coraggio, Baccoli si mise all'inseguimento del terzo componente
della banda, riuscendo a catturarlo dopo una violenta colluttazione. L'operazione si concluse con il recupero della refurtiva e il sequestro delle armi. Un episodio in cui dimostrò "chiaro esempio di sprezzo del pericolo, elevato coraggio e alto senso del dovere", come si legge nella motivazione del conferimento della medaglia d'argento al valor militare che gli fu consegnata dall'allora presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro il 2 agosto dello stesso anno. Non si tratta comunque dell'unico riconoscimento ricevuto: spiccano anche un encomio solenne da parte del comando generale e uno per l'operazione «Infinito» contro la 'Ndrangheta. Attualmente è in corso una pratica per insignirlo del titolo di Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana.

Rimase ferito durante un servizio

Indelebile nella memoria dei lentatesi e non solo anche l'episodio del febbraio 2005, quando Baccoli, mentre era in servizio di notte, intervenne in un'azienda sulla Nazionale dei Giovi, a Copreno, dove era scattato l'antifurto. Il titolare della ditta, credendo di trovarsi di fronte a dei ladri penetrati nella sua attività, sparò e colpì accidentalmente Baccoli. A seguito di quel fatto il brigadiere andò incontro a una serie di problemi di salute, fino a quando arrivò il congedo dall'Arma.

Membro attivo dell'Associazione nazionale carabinieri

Desideroso di dare comunque un contributo alla sua comunità, entrò a far parte della sezione lentatese dell'Associazione nazionale carabinieri, che insieme al presidente Giovanni Maiocchi piange "un grande carabiniere, esempio di coraggio, oltre che un amico".

Il sindaco: "Oggi ci ha lasciati un vero servitore della patria"

"Oggi ci ha lasciati un vero servitore della patria, Mauro Baccoli - il ricordo del sindaco Laura Ferrari - Grazie per ogni azione intrapresa per la nostra comunità e per il ricordo che in essa ha lasciato".

Sabato i funerali

I funerali saranno celebrati sabato 26 marzo 2022 alle 14.30 nella chiesa parrocchiale San Vito di Lentate.

 

 

 

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie