Cordoglio

Addio al mitico dottor Strada, "il medico di tutti i medesi"

SI è spento a 94 anni. Cittadino benemerito, era apprezzato per la sua professionalità e umanità.

Addio al mitico dottor Strada, "il medico di tutti i medesi"
Cronaca Seregnese, 06 Aprile 2021 ore 09:06

Padre magnifico, medico esemplare e di grande umanità, stimato artista e generoso filantropo. E’ l’intensa descrizione riportata sui necrologi che racchiude tutto quello che è stato il dottor Gianpaolo Strada di Meda, venuto a mancare a 94 anni.

Addio al dottor Strada, uno dei primi medici condotti di Meda

Dopo aver conseguito la laurea in Medicina nel 1951 (tra i suoi compagni di corso anche il celebre oncologo Umberto Veronesi) e dopo gli incarichi all’ospedale di Desio nei reparti di Medicina e Maternità, dal 1953 ha esercitato la professione a Meda, in via De Amicis. Dal suo studio ogni giorno partiva per le visite quotidiane, sempre in sella alla sua bicicletta, anche durante la stagione invernale. «Il medico di tutti i medesi», «Uno dei primi medici condotti di Meda» sono le frasi che ricorrono tra i ricordi delle tantissime famiglie che hanno avuto modo di apprezzarne la professionalità, unita a una grande sensibilità. In tanti sono passati nel suo studio in via De Amicis, dove ha lavorato con competenza, dedizione e attenzione al paziente, senza trascurare l’aspetto umano.

Cittadino benemerito appassionato di arte

E dopo la pensione ha coltivato una delle sue grandi passioni, quella per l’arte, come ha ricordato il sindaco Luca Santambrogio nel pensiero che ha dedicato al grande concittadino benemerito, riconoscimento di cui il dottore era stato insignito nel 2005 dall’allora primo cittadino Adelio Asnaghi, proprio per la grande umanità dimostrata nei confronti dei suoi pazienti e per l’empatia con cui ha saputo alleviare anche le più gravi sofferenze.

Il ricordo del sindaco

«Figura di grande carisma, è stato il medico condotto per eccellenza e ha lasciato il segno in generazioni di medesi - ha detto il sindaco - Ho un ricordo bellissimo di lui: appena diventato assessore promossi la mostra “TrisArte” di tre artisti medesi, tra cui il dottor Strada, che rimase una delle più riuscite esposizioni degli ultimi decenni. Durante i giorni di quella mostra ebbi la fortuna di conoscere bene il dottor Strada e di vedere che grande legame aveva con una città che lo amava immensamente e riconoscente per quello che aveva fatto per una vita. Ne era nato un rapporto di stima reciproca. Medico, amico dei medesi e artista, ha lasciato davvero il segno».

 

Necrologie