Adesivi abusivi: beccato l’imbrattatore seriale

A finire nei guai un 50enne di Sesto che è stato individuato dal vice comandante dei Vigili

Adesivi abusivi: beccato l’imbrattatore seriale
10 Giugno 2017 ore 17:12

Adesivi abusivi: beccato l’imbrattatore seriale che in  pochi giorni era riuscito a tappezzare il centro storico di Vimercate  di centinaia stikers non autorizzati. A finire nei guai è stato un 50enne residente a Sesto San Giovanni, bloccato dal vicecomandante della Polizia locale dell’Unione Ermes Perera proprio mentre stava attaccando l’ennesimo adesivo

Adesivi abusivi

Muri, pali, cabine telefoniche, cabine elettriche, saracinesche di negozi e persino porte e cassette della posta di abitazioni private: nulla è passato indenne.  Fino a mercoledì scorso quando «l’appiccicatore seriale» è stato colto sul fatto, identificato e sanzionato con una multa di 500 euro.

 

Sorpreso dal vicecomandante

Nel pomeriggio di mercoledì il numero due dei ghisa vimercatesi stava camminando lungo via Vittorio Emanuele in borghese. Da giorni, insieme ai colleghi, stava cercando di cogliere l’imbrattatore sul fatto. E alla fine c’è riuscito. Ha individuato un uomo con uno zaino sulle spalle e in mano un pacco di adesivi, identici a quelli comparsi un po’ ovunque nei giorni precedenti. Adesivi con messaggi sul mondo dell’arredamento senza però un riferimento specifico ad un mobilificio o altro. Perera lo ha quindi seguito a distanza, sperando di poterlo cogliere sul fatto. E così è stato, perché poco dopo il 50enne si è messo all’opera, attaccando un adesivo ad un palo. Il vicecomandante lo ha quindi colto alle spalle e lo ha condotto al vicino comando della Locale, in piazza Marconi.

 

Multa da 500 euro

L’uomo non ha potuto fare altro che ammettere le proprie responsabilità, sostenendo di essere stato inviato sul posto da un privato, del quale però non ha voluto rivelare il nome per timore di ritorsioni, con il preciso scopo di tappezzare la città di adesivi. Nei suoi confronti è stata elevata una sanzione amministrativa di 500 euro.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia