Cronaca

Aggredita dal compagno a Roncello: madre e figlio feriti

Il tempestivo intervento dei carabinieri evita il peggio

Aggredita dal compagno a Roncello: madre e figlio feriti
Cronaca Vimercatese, 23 Settembre 2017 ore 16:10

Aggredita con un coltello mentre teneva in braccio il bimbo di soli 24 mesi

L'orrore

Terrificante episodio nella tarda serata di ieri, venerdì. Una donna di 26 anni è stata aggredita dal convivente che aveva in pugno anche un coltello. Lei teneva in braccio il figlio si soli due anni. Nella collutazione sia lei che il piccolo sono caduti a terra: solo il tempestivo intervento dei carabinieri e del "118" ha  evitato il peggio.

Le prime notizie

I dettagli dell'episodio sono ancora da chiarire. Sembra comunque che tra i due, entrambi di origine marocchina, sia scoppiata una lite in casa, in via Gramsci. Purtroppo non sarebbbe stata la prima volta che la donna e i vicini di casa hanno avvisato le Forze dell'ordine per i comportamenti violenti del compagno. La lite è presto trascesa e lui è passato alle mani.

La ferita con il coltello

Nella concitazione del momento, l'uomo le si è scagliato contro con un coltello colpendola in testa, fortunatamente in modo superficiale. Presa dal panico però la donna è finita a terra e con lei anche la piccola creatura.

I soccorsi

Sul posto sono giunte le pattuglie dei carabinieri del Nucelo operativo e radiomobile della Compagnia di Vimercate che insieme al "118" hanno subito messo in salvo la donna e il bambino, trasportati in ospedale per gli accertamenti del caso. Intanto l'uomo, 30 anni, è stato bloccato e dopo la convalida dell'arresto, all'alba di sabato, condotto in carcere con l'accusa di maltrattamenti in famiglia.

Madre e figlio sono sconvolti, ma complessivamente in buona salute.

Seguici sui nostri canali
Necrologie